Uccisa a 6 anni da
pallina da golf
colpita dal padre

18.07.2019

Dramma su di un campo da golf nello Utah dove una bimba di 6 anni, Aria Hill è stata uccisa accidentalmente da una pallina lanciata dal padre. Lunedì scorso la piccola, come ricostruito dalla polizia locale citata dai media americani, aveva accompagnato il papà a giocare a golf allo Sleepy Ridge ad Orem, nello Stato dello Utah.

 

La bambina, seduta su una Golf cart parcheggiata su un sentiero al lato del green, è stata colpita alla testa dalla pallina lanciata dal padre che, a grande velocità, deve aver preso una direzione inattesa. Soccorsa immediatamente, la bambina è stata trasportata in elicottero in un ospedale di Salt Lake City, ma dopo qualche ora di agonia per lei tutto è stato vano. Ascoltate le testimonianze la polizia non ha ritenuto di indagare il padre della vittima e ha classificato l’episodio come un tragico incidente.

«La portava spesso a giocare a golf con lui. Era la sua compagna di golf e lei amava così tanto andare con lui che sarebbe rimasta sempre in quella Golf cart» ha raccontato ai giornali locali lo zio della bimba che ha assistito al dramma.