Truffa auto
Operazione
a Brescia

11.12.2019

Sono 25 le misure cautelari eseguite da polizia e Guardia di finanza tra Ravenna e Brescia nei confronti di una banda di truffatori nell’ambito del commercio delle auto usate. In carcere sono finite cinque persone, altre sette ai domiciliari e per 13 ci sarà l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. I reati contestati sono di associazione a delinquere, truffa e trasferimento fraudolento di valori. Sotto sequestro anche 18 imprese. L’operazione ha consentito di disarticolare un sodalizio criminoso dedito alle truffe nel commercio di veicoli usati e al trasferimento fraudolento di valori, composto per la maggior parte da cittadini di origine romena attivi in Romagna e Lombardia. L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Ravenna, è stata condotta dalle Squadre Mobili e Polizia Stradale di Ravenna e Brescia, supportati da pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Emilia Romagna Orientale di Bologna, e la Gdf di Ravenna. I dettagli dell’operazione saranno resi noti dagli inquirenti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle 12 alla Questura di Ravenna.