Settimana Montiniana Inchino a San Paolo VI

Papa Paolo VI, si festeggia il 122esimo anniversario della nascita
Papa Paolo VI, si festeggia il 122esimo anniversario della nascita
M.BEN.15.09.2019

Concesio è in fermento per la ventesima Settimana Montiniana, l’appuntamento pensato per tener viva la memoria di Papa Paolo VI. Quella che partirà nei prossimi giorni è la prima edizione dopo la canonizzazione del pontefice bresciano. «La canonizzazione è stata una grande spinta per far conoscere Montini un po’ ovunque. – spiegano due degli organizzatori, Claudio Fiorini e Dario Temponi- Sono due gli appuntamenti annuali in onore di Paolo VI: il giorno delle memorie liturgiche di maggio e la settimana che Concesio celebra a fine settembre». Gli appuntamenti cominciano giovedì alle 18 in biblioteca con un incontro per parlare di Papa Montini e Dante Alighieri, il giorno seguente, stesso posto stessa ora, ci sarà l’inaugurazione della mostra «Paolo VI nell’obiettivo di Pepi Merisio», una selezione di 40 scatti di uno dei fotografi che ha seguito il pontefice nei suoi viaggi. La settimana vera e propria comincerà invece domenica 22 con la messa nella basilica romana, mentre il giorno seguente, lunedì alle 20, è in cartellone la presentazione del libro di Andrea Zambrano «Una culla per Amanda», alla presenza di Vanna Pironato, mamma della bambina miracolata che ha portato alla canonizzazione di Papà Paolo VI. Per martedì è previsto il pellegrinaggio nell’abbazia olivetana di Rodengo Saiano, mentre giovedì 26, 122° anniversario della nascita di San Paolo VI, verrà celebrata una messa presieduta da padre Antonio Maria Sicari, teologo dell’ordine dei Carmelitani Scalzi. Sabato, nel parco Monteverdi, andrà invece in scena lo spettacolo «Nostro fratello Giuda» con Maria Filippini, per la regia del concesiano Giuseppe Pasotti. Lunedì alle 20,45 sarà infine consegnato il premio «Paolo VI – Civiltà dell’amore» a monsignor Piero Conti, vescovo bresciano che opera nella foresta amazzonica in Brasile. «Siamo entrati in punta di piedi in un’organizzazione che lavora da anni – conclude l’assessore agli Eventi montiniani Guido Lazzari-. Lo spettacolo di sabato è stato fortemente voluto per mettere in luce una competenza del paese che fino a oggi non era mai stata valorizzata». •

1 2 3 4 5 6 >