Ecomuseo, racconti on line alla riscoperta delle radici

M.BEN.29.05.2020

Il territorio è qualcosa di più di un’area nella quale si vive, ci si sposta e si lavora. Ingloba memorie individuali e collettive, azioni e relazioni. Come riuscire, quindi, a far conoscere la ricchezza che ogni luogo custodisce? Ci pensa l’Ecomuseo di Valle Trompia con una serie di iniziative sul web. L’Ecomuseo promuove il territorio come luogo-patrimonio di conoscenze ed esperienze in continuo divenire, grazie a un meccanismo di coinvolgimento dell’intera comunità nella ricostruzione e valorizzazione del proprio ambiente, dal quale far emergere componenti tradizionali e attuali del territorio. Per scoprire le vie ecomuseali, le iniziative e le proposte della Valle c’è un sito interattivo e di facile consultazione: www.ecomuseovalletrompia.it. Online è possibile trovare iniziative per famiglie come quelle proposte dall’azienda agricola Fattoria didattica Catena Rossa di Sarezzo, e dalle biblioteche comunali di Nave, Concesio, Gardone e Lumezzane, ma anche appuntamenti con giochi proposti dai servizi educativi del Sistema Museale ed Ecomuseale. Tra le molte attività dei partner, il sito promuove gli appuntamenti digitali di Treatro - Terre di Confine, la rassegna teatrale «Proposta» e l’iniziativa #Ioleggoacasa delle biblioteche. E quando si parla di Valtrompia non si può certo dimenticare il cibo, premessa di ogni vita e bisogno primario dell’esistenza, ma anche cultura, sovrastruttura e pensiero. Non solo è il frutto della nostra identità, ma è soprattutto uno strumento per esprimerla e comunicarla. Anche per questo l’azienda agricola Pesei ha deciso di mettersi a disposizione delle famiglie della Valle con consegne di pietanze locali a domicilio, mentre la società agricola Cascina Valsorda di Concesio documenta e condivide con i suoi followers, fotografie inerenti le incantevoli trasformazioni che la primavera attua sulle loro piante e coltivazioni. •