Una «corsa per la vita» dedicata a lago e Chiese

L’attenzione per l’Eridio va a passo di corsa
L’attenzione per l’Eridio va a passo di corsa
M.ROV. 18.08.2019

Vecchi problemi e nuove emergenze si sovrappongono e rendono sempre più oscure le prospettive dell’Eridio e del fiume che da questo bacino esce. Bisogna tenere alta l’attenzione, e un aiuto in questo senso può arrivare dalla terza edizione della «Corsa per la vita del lago d’Idro e del suo fiume Chiese», in calendario per stamane dalle 9.30 con la partenza fissata a Crone di Idro. A promuoverla sono sempre gli Amici della Terra Lago d’Idro e Valle Sabbia, affiancati dall’Aics Brescia e con la partecipazione dell’associazione dilettantistica Brescia running. «Questo evento è stato concepita per avvicinare la gente, anche attraverso lo sport, alle bellezze paesaggistiche del lago d'Idro e del fiume Chiese, che ne è immissario ed emissario», ricordano i promotori. LA CORSA, disegnata su un anello di sette chilometri (14 per chi vuole cimentarsi in una performance più impegnativa), è aperta alla partecipazione di tutti: amatori, agonisti e famiglie. «A maggior ragione quest’anno - sottolineano gli Amici della Terra -, vuole essere anche un momento di aggregazione per condividere il problema vitale della difesa del Chiese da una prepotente volontà politica che è determinata a scaricare nel fiume i residui della depurazione del lago di Garda mediante la costruzione di due mega impianti a Gavardo e a Montichiari». Le iscrizioni verranno raccolte direttamente nel punto della partenza: sotto la tensostruttura di Crone dalle 7.30. Quest’anno la gara avrà un testimonial d’eccezione: l’ex velocista Simone Collio, medaglia d’argento ai campionati europei del 2010 di Barcellona nella staffetta 4X100. Atleta originario di Cernusco sul Naviglio, Collio, classe 1979, ha però lontane origini idrensi. La manifestazione partirà e finirà nello stesso punto, e alle 12 tutti i partecipanti potranno approfittare di un piatto di pasta fredda. •