Andrea si è arreso a 20 anni Un paese piegato dal dolore

Andrea Pirlo aveva 20 anni
Andrea Pirlo aveva 20 anni (BATCH)
M.ROV. 03.03.2018

Ha lottato con un coraggio straordinario vincendo tante battaglie, ma è stata la malattia a vincere la guerra. Andrea Pirlo avrebbe compiuto 21 anni il prossimo ottobre, e da qualche anno si confrontava con una forma di leucemia che giovedì notte, a Idro, se l’è portato via lasciando in un dolore profondo i genitori Mariuccia e Sergio, gli amici e tutta la comunità che da mesi faceva il tifo per lui. Due anni fa si era diplomato nell’Alberghiero dell’Istituto Giacomo Perlasca e la sua era stata una maturità speciale, preparata e sostenuta da un letto d’ospedale: anche se provato dalle terapie aveva continuato a studiare ottenendo 94 centesimi e una borsa di studio della onlus intitolata a Paolo De Giacomi, un giovane scomparso nel 2009 per la sua stessa malattia. Coltivava anche una grande passione per la mountain bike: l’amore di tutta la vita che lo aveva portato a gareggiare per il team «Manuel bike». La sua storia troppo breve è stata costellata da piccole e grandi soddisfazioni, e per tutti è stato e rimarrà un esempio di forza: tutti coloro che lo hanno incontrato porteranno nel cuore il ricordo di un ragazzo mite ma determinato. La sua frase preferita era una citazione di Gandhi: «La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia». In queste ore lo si può salutare nella sala mortuaria della casa di riposo Passerini di Nozza, mentre il funerale sarà celebrato domani pomeriggio alle 15 nella chiesa parrocchiale di Idro. •

1 2 3 4 5 6 >