Tre ore di inferno spaventano Angolo

La via Mala chiusa per una frana in località Fontana del PapaLe strade di Angolo trasformate rapidamente in canali di fango
La via Mala chiusa per una frana in località Fontana del PapaLe strade di Angolo trasformate rapidamente in canali di fango
GI.GAN. 12.06.2019

Sono trascorsi 22 giorni dalla bomba d'acqua che ha flagellato Angolo Terme e il fenomeno si è ripetuto in maniera amplificata. Tre ore senza sosta di acqua e grandine ha provocato danni ingenti che si stanno quantificando. Valli letteralmente esplose hanno trascinato verso il capoluogo detriti e fango. La via Mala è stata chiusa per una frana nei pressi della località Fontana del Papa. Impressionante la strada provinciale che attraversa Angolo Terme trasformata in una colata di fango e detriti che ha messo in ginocchio la viabilità verso la Valle di Scalve. Il problema nasce dall'esondazione di una vallata che è oggetto in questi mesi di un intervento del Consorzio Pizzo Camino per la messa in sicurezza. Cessata la pioggia strade e piazze sono diventate delle distese di fango. Delicata anche la situazione nella zona del ponte di Angolo dove in occasione della prima bomba d'acqua era esondata una valletta ed era stata evacuata un'abitazione. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola