Transumanza, rito senza tempo

Le mucche scendendo dagli alpeggi attraversano le vie del paese
Le mucche scendendo dagli alpeggi attraversano le vie del paese
C.VEN.18.09.2019

Per Borno la transumanza non rappresenta solo il momento di discesa del bestiame dai pascoli alti in vista della brutta stagione, ma un momento di ritrovo e di festa. Dal 20 al 22 settembre la Pro loco con la collaborazione del Comune ha messo in calendario la 23esima festa della transumanza. Tante le attività previste, che vedono al centro gli animali e il lavoro degli agricoltori. IL TAGLIO del nastro venerdì alle 21 con la sfilata dei trattori per le vie del paese e festa al pattinaggio con cena e musica fino a notte fonda grazie alla collaborazione del gruppo Oratorio Arcobaleno. Sabato mattina apertura degli stand con prodotti tipici nel piazzale della Dassa e laboratori per bambini; al pomeriggio gara di mungitura e dimostrazione di attività contadine come la tosatura delle pecore, la cagliata e la produzione di burro con merenda finale per i più piccoli. La sera ci si ritrova per la sfilata folkloristica dei contadini vestiti a festa con le «cioche de Buren», canti e balli popolari e stand gastronomico presso la pista di pattinaggio. DOMENICA mattina invece è prevista la sfilata degli animali per le vie del paese con partenza e arrivo alla Dassa dove restano allestiti gli stand gastronomici delle aziende agricole. Nel pomeriggio le stesse verranno premiate per la partecipazione alla festa a cui parteciperanno in molti. La festa della transumanza è infatti motivo di ritorno al paese di tanti turisti che chiudono in questo modo l'estate sull'Altopiano del sole: per l'occasione in tanti ristoranti del paese è possibile degustare menù dedicati alla manifestazione con prodotti tipici a chilometro zero. •