Sport invernali, al
Tonale c’è chi
vola sulla neve

Evoluzioni di snow kite sulla neve del passo del TonaleUn altro scorcio del campo di allenamento della scuola dell’alta valle
Evoluzioni di snow kite sulla neve del passo del TonaleUn altro scorcio del campo di allenamento della scuola dell’alta valle
Lino Febbrari 04.03.2019

È un elenco che non dimentica nulla o quasi quello delle (numerose) discipline sportive che si possono praticare d’inverno nel comprensorio sciistico dell’alta Valcamonica. E oltre a discese, scialpinismo e di fondo, camminate con le racchette da neve, snowboard, pattinaggio e sleddog, il Tonale propone da due anni anche lo «snow kite», ovvero la possibilità di sciare senza risalire i pendii con seggiovie e cabinovie, ma semplicemente facendosi trainare da un grande aquilone come avviene con la tavola da surf in acqua. «QUESTO SPORT che si sta diffondendo a macchia d’olio sulle montagne europee arriva da oltreoceano, e consiste essenzialmente nel riuscire a pilotare questa vela, un vero e proprio aquilone detto kite - spiega il valtrumplino Nicola Adriano, direttore della Nikite snowkite school fondata nel 2017 al passo del Tonale -, che dà una trazione agli sci o alla tavola da snowboard sulla neve. Quindi, grazie a questo attrezzo e con l’indispensabile aiuto del vento si riesce a salire e a scendere i versanti meno ripidi in completa sicurezza». Detto così non sembra molto complicato, e in effetti gli addetti ai lavori sostengono che questo sport può essere praticato da 10/11 a oltre settant’anni e che si impara seguendo poche lezioni. «In massimo due giornate i nostri istruttori sono in grado di farlo praticare a chiunque - conferma l’esperto -. Le lezioni, che svolgiamo qui all’altiporto del Tonale, comprendono alcune ore di teoria durante le quali spieghiamo tutte le tutele immaginabili, perché per noi la parolina magica è: sicurezza. Poi subito sul campo di prova per la parte pratica». Tra gli istruttori della scuola figura il neo campione italiano di snowkite Andrea Bersini, pure lui della Valtrompia. «Da una ventina di anni pratico il kite surf sull’acqua e la passione per la tavola da neve trainata dal vento mi è venuta cinque-sei anni fa - racconta -. Da poco ho vinto il titolo tricolore dopo una serie di prove in giro per mezza Italia. Conto di ripetermi la prossima stagione e sicuramente nel 2002 parteciperò anche a qualche tappa del mondiale». Per saperne di più e magari tentare di «prendere il volo» basta cercare nei principali social network o visitare il sito internet della scuola. •