Il lavoro sotto la lente della Cgil

Tre giorni di incontri e dibattiti anche sul tema dell’accoglienza
Tre giorni di incontri e dibattiti anche sul tema dell’accoglienza
C.VEN.18.09.2019

Torna da venerdì a domenica a Rogno la festa della Cgil di Valle Camonica Sebino. Tanti i temi e gli spunti che possono emergere già nel corso dell’incontro con la sociologa Marina Mastropierro, il consigliere di vigilanza dell'Inps, il giornalista Massimo Tedeschi e la segretaria generale della Lombardia Elena Lattuada che si occuperà di «Che fine ha fatto il futuro?». Sabato invece doppia riflessione: la prima al mattino con Gianni Cuperlo, Agostino Zanotti e Marco Truzzi sarà su «muri e confini, a trent'anni da Berlino» la seconda alle 17 con l'intervista a Mimmo Lucano che presenterà in anteprima il libro «Riace, musica per l'umanità» sul tema dell'accoglienza. Infine domenica spazio alla tavola rotonda che ricorderà Andrea Camilleri a cui prenderanno parte alcune associazioni del territorio e Pippo Civati e che anticiperà il pranzo sociale che devolverà il ricavato alla casa delle associazioni. LA DISCUSSIONE dei delegati affronterà inevitabilmente anche la questione lavoro che trarrà spunto dai dati ancora allarmanti sull’occupazione. Da Rogno partirà quindi un appello a al Governo perché si occupi seriamente di lavoro. «Cresce quello precario - -ha detto il segretario generale Gabriele Calzaferri - Aumentano poi i contratti part-time che spesso sono obbligatori, il che significa che danno un salario non equo. E poi c'è l'altro dato allarmante che riguarda gli infortuni; a breve usciremo con una ricerca che abbiamo fatto che mostra dati gravissimi». Non mancherà la possibilità di «liberare la mente» con uno stand gastronomico e la musica sia venerdì, che sabato sera con Diego Drama, rapper cantautorale camuno, la Crash band e Alessandro Sipolo. •

1 2 3 4 5 6 >