Il giudice nega l’annullamento dell’assemblea di inizio 2016

D.BEN. 17.09.2019

Novità sul fronte delle vertenze legali confronti legali in atto tra il Consorzio residenti ed il Comitato per Montecampione: il giudice Rosanna Faraone a fine agosto ha respinto la richiesta di quest’ultimo per l’annullamento dell’assemblea ordinaria del 5 gennaio 2016. Le scelte del cda e quindi lo svolgimento dell’assise sono state ritenute del tutto legittime. «Le deliberazioni assunte dall’organo di amministrazione di un’associazione non riconosciuta non sono impugnabili per violazione di legge o dello statuto da parte dell’associato che non sia componente del medesimo organo amministrativo, salvo che ne risulti direttamente leso un suo diritto», spiega il giudice motivando la scelta. IL MAGISTRATO aggiunge inoltre che l’opposizione venne presentata oltre i termini previsti dallo statuto. E non è finita. In merito al quorum, scrive il giudice: «La circostanza che non tutti i consorziati partecipanti all’assemblea, che cioè avevano ritirato la scheda elettorale, avessero poi ritenuto di non inserirla nell’urna, non inficia la legittimità della deliberazione, essendosi essi in tal modo legittimamente astenuti dalla votazione». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

1 2 3 4 5 6 >