Fuoco nel vagone Il treno in partenza rimane in stazione

L’interno del vagone in cui è avvenuto l’incendio
L’interno del vagone in cui è avvenuto l’incendio
L.FEBB. 20.03.2019

Quando è arrivato alla fermata di Malonno è incappato in un grave guasto a un motore, perciò, ieri il convoglio di Trenord è arrivato al capolinea di Edolo con più di mezz’ora di ritardo sulla tabella di marcia. Sarebbe dovuto ripartire per Brescia alle 16.55, ma il treno numero 71 è rimasto fermo sui binari per un incendio, fortunatamente di limitate proporzioni, che si è sviluppato in un pannello posto dietro i sedili di una carrozza. A innescare le fiamme è stato quasi certamente un corto circuito che si è verificato nell’impianto di riscaldamento. A notare le dense volute di fumo nero attorno alle 16.30 è stato il personale in servizio in stazione, che ha richiesto l’intervento dei vigili del fuoco, arrivati in forze (una decina di uomini con tre autopompe e un fuoristrada) prima dal distaccamento di Edolo e più tardi da quello di Darfo. IL ROGO è stato rapidamente domato, poi i militi hanno bonificato l’area interessata dalle fiamme, e con una termocamera hanno ispezionato tutte le intercapedini del vagone per trovare il punto in cui ha avuto origine il guaio di natura elettrica. •