Cocaina nell’auto e dentro la caldaia: arrestato 46enne

Fermato dai militari di Breno
Fermato dai militari di Breno
24.10.2019

I carabinieri di Breno lo avevano arrestato lo scorso maggio perché con sé aveva dello stupefacente. L’uomo, un 46enne residente a Piancogno, nelle scorse ci è ricascato. I militari lo hanno fermato nel corso di un normale controllo stradale. Quando hanno immesso i suoi dati nel terminale è così emerso che è ancora sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di Piancogno. I militari hanno quindi deciso di perquisire l’auto su cui il 46enne viaggiava con un conoscente, un uomo residente in alta valle e per ora risultato estraneo alla vicenda che ha coinvolto l’amico. E qui sono iniziate le sorprese. Sotto il tappetino del lato passeggero anteriore i carabinieri hanno recuperato un involucro. All’interno i militari hanno trovato mezzo etto di cocaina. La perquisizione si è quindi spostata all’abitazione del 46enne. Anche lì è stata trovata altra droga. Nel locale caldaia i carabinieri hanno recuperato un’altra decina di grammi di polvere bianca. Cocaina, ma non solo. Dietro il battiscopa del corridoio della casa di Piancogno del 46enne i carabinieri di Breno hanno scovato anche 60 grammi di hashish. L’uomo è stato quindi arrestato e accompagnato in caserma per tutte le operazioni di rito. Successivamente l’uomo è stato portato in tribunale a Brescia per la direttissima. Il giudice di turno prima ha convalidato il provvedimento quindi ha deciso di disporre per il 46enne la misura dei domiciliari in attesa del processo. •