Scuola-lavoro, un’opportunità per il futuro

I ragazzi coinvolti nel progetto
I ragazzi coinvolti nel progetto
L.RAN.24.03.2019

La maggior parte degli studenti che faranno esperienza nelle numerose aziende aderenti al progetto erano presenti ieri nella sede di Assocamuna alla presentazione del progetto di alternanza scuola-lavoro che l’associazione, presieduta da Roberto Mazzola, ha avviato con l’istituto Tassara Ghislandi di Breno presieduto dalla professoressa Roberta Pugliese. Di che si tratta? Lo hanno spiegato il direttore di Assocamuna Diego Zarneri e gli stessi Mazzola e Pugliese, con il contributo del professor Gian Luigi Bendotti. «Un esperienza attraverso la quale - ha precisato Mazzola - favoriamo la creazione di relazioni stabili tra scuola e impresa, consentendo alle aziende di reperire facilmente le figure professionali che stanno cercando. La pratica dell’alternanza scuola-lavoro garantisce un più rapido inserimento delle nuove generazioni nel mondo del lavoro, agevolando le imprese anche nell’individuare risorse con competenze già formate». «Inoltre, l’alternanza scuola-lavoro permette alle aziende di acquisire una maggiore riconoscibilità sul territorio - ha aggiunto Zarneri - promuovendo il proprio ruolo sociale e il proprio impegno nella formazione delle nuove generazioni». Dal canto suo il dirigente del Tassara Ghislandi Roberta Pugliese ha parlato con estrema soddisfazione del progetto, finanziato dai fondi strutturali europei, «che offrirà un’esperienza di tre settimane a 17 studenti del triennio e che sarà implementato grazie alla sinergia tra il nostro istituto e altrettante aziende camune e bergamasche». In cabina di regia anche Nicoletta Castellani ed Elisabetta Gatti, del direttivo di Assocamuna. •