Emergenza e soccorso si imparano da piccoli

Bimbi a lezione di emergenza
Bimbi a lezione di emergenza
L.RAN.21.02.2019

I piccoli delle scuole materne di Breno da questa mattina (si inizia a Mezzarro alle 10.30) andranno a scuola di emergenza, per imparare giocando a usare il numero unico 112 grazie all’iniziativa promossa dal consigliere Susanna Melotti. Che ha contattato Cristina Corbetta di Areu e ha coinvolto nel progetto, finanziato dal Comune, la delegazione di Breno della Croce Rossa con il proprio responsabile Sandro Vielmi e la volontaria Sabrina Salvettti. La sede della Cri che è attiva nel servizio di emergenza urgenza (240 le missioni lo scorso anno) e di protezione civile, nel trasporto di disabili e anziani, nell’assistenza a manifestazioni ricreative e sportive. Vielmi e Salvetti da questa mattina saranno in classe con i piccini, con l’obiettivo di «creare in loro una cultura del soccorso e della sicurezza attraverso il gioco e la conoscenza». Ci saranno giochi esplicativi del 112 simulando manovre con l’utilizzo di peluche, «per rendere creativo e piacevole il momento informativo», e i bimbi avranno anche l’opportunità di vedere un’ambulanza e di capirne il funzionamento. Susanna Melotti: «Il progetto si inserisce in un percorso più generale intrapreso dal Comune per diffondere la cultura del soccorso e della sicurezza nelle giovani generazioni. Abbiamo iniziato nel 2017 con l’acquisto di tre defibrillatori a beneficio delle scuole e lo scorso anno Areu ha gestito dei corsi di primo soccorso nelle classi quarte delle superiori impiegando il defibrillatore. Quest’anno stiamo lavorando sui più piccoli, con la consapevolezza che si tratta anche del primo progetto trasversale tra le scuole dell’infanzia comunali, che le ha unite in un tavolo di lavoro comune». Le successive si svolgeranno alla Fondazione Valverti il 25, il 27 febbraio e il 1 marzo e a Pescarzo il 6 marzo. •