Conto alla rovescia al via Il Natale dell’Altopiano è più luminoso che mai

L’albero di Natale addobbato nel centro di Borno
L’albero di Natale addobbato nel centro di Borno
C.VEN. 11.12.2018

Accese le luminarie per tutto il paese e addobbato l’abete natalizio donato al Comune da un privato cittadino, Borno ha creato lo sfondo d’ordinanza per il mese che dovrebbe essere il più magico dell’anno. Uno sfondo con tanti contenuti, diventati realtà grazie all’appoggio dei commercianti e a una rinnovata collaborazione con Pro loco e associazioni nell’allestimento del lungo calendario di eventi. «Per illuminare a festa il paese - spiega il sindaco Matteo Rivadossi - abbiamo chiesto e trovato l’appoggio di tanti commercianti e di alcuni privati cittadini», perché «in tempi di ristrettezze economiche quel che è stato bello trovare - aggiunge Giorgio Buzzi, assessore al Commercio - è un paese che ha voglia di contribuire e camminare insieme». Tradizioni, storie e vita: c’è tutto questo nel lungo mese che porta al Natale sull’Altopiano del Sole. «Crediamo di essere riusciti anche quest’anno - dice il presidente della Pro loco Gianluca Zorzi - a coinvolgere tanti volontari e a proporre un calendario per tutte le età e per tutti i gusti. Gli eventi che si ripetono tornano perché negli anni scorsi hanno riscosso grande successo; le iniziative nuove sono frutto di un grande sforzo teso a raggiungere davvero tutti, senza snaturare però le nostre origini, le nostre tradizioni, il nostro essere borgo di montagna». SI INIZIERÀ in musica con le pastorali della banda Santa Cecilia in giro per il paese nel pomeriggio della vigilia; poi la musica tornerà protagonista anche il 27, 28 e 29 dicembre con i tanti concerti nella parrocchiale. Il circolo culturale «La Gazza» organizza invece numerosi appuntamenti per adulti e bambini: il 26 dicembre «A winter’s night», il 29 il torneo di burraco, il 4 e il 5 gennaio la mostra sui pipistrelli. In campo anche il Cai con la serata dedicata a Bernardo Rivadossi, bornese appassionato di arrampicata, con la presentazione delle nuove cartine dei sentieri il 4 gennaio e con la Ciaspolata sotto le stelle il 5. In aggiunta il mercatino degli hobbisti in piazza e nel centro il 29 dicembre, la fiaccolata della Befana sulle piste da sci il 4 gennaio e la sfilata delle Befane il 6 in centro. Confermato anche il Capodanno in piazza del 31.