Schianto in moto,
Simone non
ce l’ha fatta

L’ospedale papa Giovanni XXIII di Bergamo dove Simone è morto
L’ospedale papa Giovanni XXIII di Bergamo dove Simone è morto
Simona Duci09.10.2019

Non ce l'ha fatta Simone Marongiu, il 18 enne residente a Capriolo vittima di un incidente stradale a Trescore Balneario (in provincia di Bergamo) nella notte tra sabato e domenica. Per tre giorni il ragazzo, studente all’istituto alberghiero di Grumello del Monte, ha lottato tra vita e la morte in un letto dell’ospedale papa Giovanni XXIII di Bergamo. Ieri mattina il giovane è morto. Troppo gravi le ferite e le lesioni riportate nello schianto avvenuto ad un incrocio a una ventina di chilometri da casa. Il ragazzo era a bordo del suo motociclo quando è finito contro una Opel guidata da un bergamasco di 28 anni.


SIMONE, maggiorenne da poco, è stato sbalzato dalla sua Aprilia e dopo essere ricaduto a terra è stato trascinato per alcuni metri. Le sue condizioni sono subito apparse molto gravi ai soccorritori. Trasportato d’urgenza in ospedale a Bergamo, Simone è stato ricoverato nel reparto di Rianimazione. Lì il giovane studente non ha mai ripreso conoscenza e ieri mattina il suo cuore ha cessato di battere definitivamente nonostante gli sforzi del personale medico e infermieristico del nosocomio orobico. I familiari del diciottenne hanno acconsentito all’espianto degli organi. Ancora non è invece stata fissata la data dei funerali.


LA MORTE del ragazzo ha gettato nello sconforto due province, quella di Brescia e quella di Bergamo. Simone da poco si era trasferito con la madre a Capriolo, ma trascorreva gran parte della giornata a Grumello del Monte dove studiava. «Era un ragazzo gentile e di gran cuore - lo ricordano amici e familiari - Aveva una vitalità contagiosa. La sua giornata era scandita dalla grande passione per la cucina e dalla voglia di stare in compagnia magari trascorrendo qualche ora a giocare spensierato ai videogame».

1 2 3 4 5 6 >