Punta Almana «brilla» per ricordare il sacrificio di don Angelo Valdini

I pellegrini salgono a piedi fino alla croce posizionata nel 1981
I pellegrini salgono a piedi fino alla croce posizionata nel 1981
A.ROM. 15.08.2019

Un appuntamento speciale per Sale Marasino che si ripete, nel solco della tradizione, da quasi 40 anni. È la Fiaccolata in Punta Almana in programma il 19 agosto che con quella di quest’anno giunge alla 36esima edizione. A presentarla ci pensa il gruppo Amici della Montagna Salese. «La fiaccolata – ha spiegato Simone Turra, infaticabile anima del gruppo che ogni anno ripropone l’appuntamento – intende rendere omaggio a don Angelo Valdini, parroco di Sale Marasino morto di colera proprio il 19 agosto del 1855. I contadini del posto, su suo suggerimento, accesero decine di falò per sconfiggere la terribile epidemia che si era abbattuta». Ogni anno i pellegrini salgono a piedi alla grande croce posizionata nel 1981 sulla sommità della montagna, ed al calar del sole accendono centinaia di fiaccole che illuminano il crinale, creando un effetto scenografico da «premio Oscar» visibile anche da Montisola e da Tavernola Bergamasca. L’appuntamento è per le 17.30 in località Forcella: da qui si percorrerà il sentiero, di media difficoltà, per arrivare in quota. In tarda serata, dopo i fuochi d’artificio, alla trattoria Portole, è prevista la tradizionale cena in compagnia. Alle 19, presso il cimitero di Sale, si terrà una funzione religiosa in ricordo di don Angelo Valdini. DA GIOVEDÌ 29 a sabato 31 agosto invece, prenderà il via Sale e Spezie, una manifestazione all’insegna della multiculturalità e della condivisione. «Intendiamo favorire l’incontro e lo scambio tra le diverse etnie presenti in paese e sul territorio del Sebino», hanno spiegato Maria Passini e Anastasia Guarinoni, le organizzatrici dell’evento. Diversi, anche in questo caso, gli appuntamenti. Giovedì 29, presso palazzo Zirotti, si terrà «Come fili d’erba», letture di brani con Maria Rosa Pantè, Luisa Cattaneo e Maurizio Andrioletti. Venerdì 30, è il turno di«Il cuore del mare», con la lettrice Camilla Corridori e quindi «Dove finisce l’onda», con Rita Liloni. Sabato 31agosto, infine, dalle 19.30 «Sapori dal mondo» in oratorio, con la degustazione di piatti tipici internazionali, e dalle 21 il concerto dei Briganti che portano sul palco musiche tipiche del sud Italia.

1 2 3 4 5 6 >