Polveri di metallo
Scatta la multa
per la discarica

Il  cumulo di polveri di acciaieria della discarica Edilquattro sanzionata dai carabinieri di Montichiari
Il cumulo di polveri di acciaieria della discarica Edilquattro sanzionata dai carabinieri di Montichiari
Valerio Morabito 25.03.2019

Grazie alla tempestiva segnalazione del Comitato Sos Terra i carabinieri di Montichiari hanno individuato la fonte delle polveri di acciaieria che negli ultimi giorni avevano coperto con una patina giardini e orti delle abitazioni di Vighizzolo. Il fenomeno si era concentrato nella zona nord di via San Giovanni, in direzione Calcinatello. Al termine di una ricognizione i militari hanno appurato che i microinquinanti provenivano dalla discarica Edilquattro di Bernardelli, che si trova nell'Ate 43 di Vighizzolo. Nel corso del sopralluogo all'interno dell'impianto che smaltisce rifiuti inerti i carabinieri hanno acquisito anche i documenti riguardanti il monitoraggio delle condizioni meteo, considerando che nel pomeriggio in cui alcuni componenti del Comitato Sos Terra avevano notato la fuoriuscita delle polveri di acciaieria con una certa consistenza, nella frazione di Montichiari spirava un forte vento. Nonostante le condizioni meteorologiche, però, all'interno della discarica non sono state interrotte le operazioni di movimentazione delle polveri e così una parte del materiale ha invaso l'abitato di Vighizzolo. Al termine degli accertamenti i carabinieri hanno inflitto una sanzione amministrativa al gestore della discarica Edilquattro.

L’EPISODIO RIPORTA alla ribalta la questione della mancata mitigazione ambientale dell'area discariche dell'Ate 43. Secondo la convenzione quadro stipulata dal Comune con cavatori e discaricatori, si sarebbero dovute piantumare essenze arboree di una certa altezza e consistenza. In questi anni, nonostante proclami elettorali e prese di posizioni dell’Amministrazione civica, nulla o quasi è stato portato a termine sul fronte della riduzione dell’impatto ambientale delle discariche. Del resto se ci fosse una barriera verde, prevista dalla convenzione, la frazione di Vighizzolo sarebbe protetta da episodi come quello che si è verificato con la Edilquattro. A questa situazione particolarmente complessa dal punto di vista ambientale va ad aggiungersi la questione della commissione consiliare sul controllo delle discariche attive, allargata a Sos Terra e Legambiente, che il Comune che non viene convocato da marzo 2018. In quella circostanza era stata la minoranza a chiederne la convocazione. La segnalazione di Sos Terra ai carabinieri di Montichiari è la seconda in un mese.

A FEBBRAIO I MEMBRI del Comitato avevano notato nella discarica Ecoeternit l'amianto accatastato in uno dei bacini senza alcuna protezione ed esposto all’azione del vento e di altri agenti atmosferici. Anche in quel caso, dopo il sopralluogo dei militari, i gestori avevano provveduto a ricoprire con gli appositi teli l'amianto e successivamente erano stati sanzionati per circa 6 mila euro. Gli scarti accatastati senza involucro occupavano uno spazio di 60 metri di lunghezza e 2 di altezza nell'area nord della Ecoeternit.

© RIPRODUZIONE RISERVATA