Due «miracoli»
Vetture distrutte,
ma feriti lievi

Il primo fuoristrada finito contro un palo a Concesio
Il primo fuoristrada finito contro un palo a Concesio
Marco Benasseni02.12.2019

La pioggia ha facilitato le cose, rendendo paurosa la giornata di ieri lungo la provinciale 345. La domenica della Valtrompia è iniziata con un incidente che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi, ed è terminata con un altro «frontale»; come il primo tra un veicolo e un palo della luce. Entrambi gli incidenti sono avvenuti a pochi metri l’uno dall’altro in via Europa, a Concesio. Il primo si è verificato attorno alle 9.30, quando una ragazza di 23 anni ha perso il controllo della propria auto schiantandosi contro un palo. Nell’impatto, la parte anteriore della vettura è andata distrutta. Per soccorrere la giovane, oltre al personale del 118 sono intervenuti i vigili del fuoco. I soccorritori parlano di una distrazione o di un colpo di sonno; così la Jeep Renegade ha prima urtato il marciapiede, per poi schiantarsi contro un palo della luce, abbattere il semaforo pedonale poco distante dal punto dell’impatto e fermarsi sulla rampa d’accesso di una casa privata. Considerate le condizioni dell’auto, che è andata letteralmente distrutta, la ragazza è stata miracolata: ha riportato una frattura alla caviglia e un lieve trauma cranico. Il secondo botto, dicevamo, è avvenuto sempre nello stesso tratto di strada salendo da Brescia verso la valle, ma alle 16,30. Lo schianto del pomeriggio ha coinvolto un uomo a bordo di un altro suv (sempre della Jeep) che ha abbattuto un palo della segnaletica stradale per poi schiantarsi contro un lampione qualche metro più avanti. Anche in questo caso il conducente se l’è cavata con qualche contusione. Per l’incidente della mattina è intervenuta la polizia stradale di Iseo, mentre nel pomeriggio sono arrivati i carabinieri di Nave. Sul posto, per entrambi gli episodi, anche i rappresentati dell’amministrazione comunale che hanno dovuto chiamare Engie, la società che si occupa dell’illuminazione pubblica, per tagliare i pali della luce divelti.


IN QUEL tratto di via Europa, a parte una leggera semicurva non ci sono buche che possono aver causato la perdita del controllo dei veicoli e quindi i due schianti. Le motivazioni potrebbero essere, come spesso accade, la velocità e la distrazione. E nel caso del pomeriggio potrebbe essersi aggiunto l’asfalto scivoloso a causa della pioggia.