Travolge un
motociclista e 0
fugge a piedi: è giallo

Dopo l’impatto l’automobile si è ribaltata nel fosso
Dopo l’impatto l’automobile si è ribaltata nel fosso
Valerio Morabito27.07.2020

Si allunga l’ombra del giallo sull’incidente di ieri notte alle porte di Lonato. Un'automobilista alla guida di una Fiat Bravo ha travolto una moto. Dopo l’impatto l’auto si è ribaltata in un fosso e il conducente è fuggito a piedi. Dalle indagini della polizia stradale di Desenzano è emerso che l’auto risulta intestata a una donna residente ad Acireale (Catania) di etnia rom e nelle scorse settimane sarebbe stata utilizzata in una rapina ad una gioielleria di Roma. L’investimento è avvenuto poco dopo la mezzanotte di sabato. L’auto ha centrato in pieno un 47enne, Walter Sandrini, che stava rientrando a casa dal lavoro in moto. L’incidente si è verificato in via Madonna della Scoperta. La moto è stata speronata e trascinata per alcuni metri. Sandrini, residente a Lonato e cuoco di un ristorante del Garda, è rimasto incastrato sotto la scocca della Bravo finita fuori strada. Per la precisione in un fosso che costeggia la strada. A questo punto, invece di chiamare i soccorsi, l’automobilista è fuggito. Si è dileguato a piedi per le strade di Lonato, facendo perdere almeno per il momento le proprie tracce. A chiedere aiuto sono stati alcuni passanti, i quali si sono trovati davanti ai loro occhi la Fiat Bravo nel fosso con sotto il motociclista privo di conoscenza e la moto. In via Madonna della Scoperta è arrivata una squadra dei vigili del fuoco di Desenzano, che ha dovuto liberare il corpo del 47enne incastrato tra le lamiere dell’utilitaria. NEL GIRO di qualche minuto, è atterrata l’eliambulanza per trasportare il 47enne al Civile di Brescia. Al momento il cuoco si trova nel reparto di terapia intensiva in gravi condizioni. Gli agenti della polizia stradale di Desenzano hanno provveduto ai rilievi, con il supporto della polizia intercomunale di Lonato, Bedizzole e Calcinato. Considerando che nessun testimone ha assistito allo scontro, le forze dell’ordine dovranno affidarsi ai rilievi. A causare l’impatto potrebbe essere stata una disattenzione. Ma è l’omissione di soccorso da parte dell’uomo alla guida della Fiat Bravo al centro dell’attenzione della polizia stradale. Al momento sono in corso accertamenti sulla targa, che dopo la rapina potrebbe essere stata spostata sulla Fiat Bravo. • © RIPRODUZIONE RISERVATA