Sul Garda
esplodono i casi:
«Dati mai così negativi»

Il Municipio di Toscolano
Il Municipio di Toscolano
Luciano Scarpetta11.01.2021

Crescono i timori sulla riviera del parco dell’alto Garda per l’aumento dei casi di positività da Coronavirus. Durante la prima ondata la zona era stata investita marginalmente dai contagi e in alcuni Comuni, soprattutto a nord di Toscolano Maderno, il totale dei contagi non aveva superato le due cifre. A Magasa addirittura (come adesso peraltro) zero casi e solo uno, «di rientro» a Limone. Ora però, in questa seconda ondata, la situazione sta notevolmente cambiando. Detto dei 111 attualmente positivi a Salò, cittadina di circa 10.500 abitanti, preoccupa l’escalation di Toscolano Maderno con 70 nuovi casi registrati nell’ultima settimana e tredici solo ieri (214 il totale dei positivi dai primi di novembre, 118 i guariti, 5 i decessi e 91 posizioni attualmente aperte di cui 18 ricoveri in ospedale). «Focolai prevalentemente a carattere familiare – ha precisato il sindaco Delia Castellini -, con molti casi tra giovani-adulti fino ai 30 anni: recrudescenza probabilmente dovuta al periodo delle feste». Stabili i contagi (una dozzina) nel limitrofo Comune di Gargnano, a Gardone Riviera (16), a Tremosine (13), mentre a Tignale si è raggiunto rapidamente in pochi giorno il record di 20 contagi. «IL NOSTRO COMUNE – spiega il sindaco Daniele Bonassi - non ha mai registrato una situazione di circolazione del virus così diffusa come nell’ultima settimana. Certo, durante la prima ondata almeno nella prima fase, non c’era tracciamento e i tamponi venivano fatti solo a chi accedeva al pronto soccorso e quindi ai casi più gravi, ciò non toglie che ad oggi quest’andamento, in continua crescita, non può che destare forte preoccupazione. Invitiamo quindi nuovamente tutti ad attenersi alle prescrizioni impartite dalla legge e a rivolgersi al proprio medico di base non solo in caso di comparsa di sintomi riconducibili al Covid, ma anche qualora si sia a conoscenza di essere giunti in contatto con un positivo». Preoccupa infine anche la situazione di Limone con 27 nuovi casi e 5 altre persone in isolamento domiciliare, cifre dell’ultimo fine settimana. Nota niente affatto marginale: i tamponi in massa effettuati prima di Natale non avevano registrato nessun caso tra la popolazione. • © RIPRODUZIONE RISERVATA