«Subito un giro di
vite a Sanpolino»
Il sindaco lo promette sui social

La zona della rissa  ripresa dalle telecamere venerdì pomeriggio
La zona della rissa ripresa dalle telecamere venerdì pomeriggio
Manuel Venturi30.06.2020

A Sanpolino è in arrivo un «giro di vite». A dichiararlo è il sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, intervenuto in una discussione su Facebook sull’ultimo episodio che si è verificato nel quartiere, ossia la rissa a base di spranghe che lo scorso venerdì pomeriggio ha coinvolto alcuni clienti di un bar di Corso Bazoli e altri uomini arrivati a bordo di due auto, su cui sta indagando la Polizia di Stato. Tra i dubbi e le accuse di residenti e altri internauti, che parlano di scarsa attenzione da parte del Comune, una rassicurazione arriva da Mattia De Tursi, presidente del Consiglio di quartiere di Sanpolino, che nelle ultime settimane più volte ha segnalato i problemi di sicurezza: «Ora è partita una stretta collaborazione con le istituzioni per capire dove intervenire per cercare di affrontare le maggiori criticità – spiega -. Abbiamo trovato una grande volontà di agire per il bene del quartiere e i primi risultati potrebbero vedersi già nell’immediato futuro». Una delle prime azioni che la Loggia dovrebbe attuare è la chiusura al pubblico del parcheggio interrato di via Aldrighi, che spesso ospita senzatetto, è stato teatro di episodi di mircocriminalità e dove nella notte tra il 10 e l’11 giugno è stato trovato un ventenne morto di overdose: il Comune ha stabilito che si tratta di uno spazio privato ad uso delle attività commerciali e pertanto dovrebbe essere chiuso con dei cancelli. RESTANO MOLTI punti su cui intervenire, come la mancanza di telecamere in alcune zone nevralgiche del quartiere, il problema della presenza di gruppi di ragazzi che bullizzano i coetanei e che «controllano» il territorio, la necessità di avere percorsi educativi dedicati agli adolescenti per non lasciarli soli a loro stessi. Tutti punti che sono stati illustrati a Del Bono da De Tursi e dal suo vice, Paolo Ferrari, dopo un tour nel quartiere la scorsa settimana e su cui il sindaco si è impegnato ad intervenire. •