Protesta studenti
dell'Abba Ballini
«Vogliamo crescere»

30.11.2020

«I giovani sono il futuro». Una frase classica. Sì, «ma cosa ne sarà dei giovani del futuro?» se manca loro la quotidianità tra i banchi, il rapporto diretto con gli insegnanti, l'amicizia a scuola? Queste le domande della protesta degli studenti dell'Istituto tecnico commerciale statale «Abba-Ballini», che ha preso la forma di alcuni tradizionali striscioni in via Tirandi e anche quella digitale di una clip video con le stesse scritte. «La Dad - Didattica a distanza - ci sta procurando danni irreparabili» dicono alcuni dei ragazzi: «Fateci tornare a scuola. Ci state togliendo anni di crescita: ridateci l'opportunità di crescere». Il passaggio della Lombardia da zona rossa ad arancione apre infatti le porte delle scuole medie agli alunni di seconda e terza, ma lascia invariata la situazione alle superiori.

CORRELATI