Parcheggio metro pieno: pioggia di multe

Anche ieri la Locale è ripassata davanti alla struttura ospedaliera multando numerose auto
Anche ieri la Locale è ripassata davanti alla struttura ospedaliera multando numerose auto
Manuel Venturi 16.11.2019

Multe e arrabbiature al parcheggio metro Poliambulanza per decine di automobilisti bresciani: chi ha lasciato la sua vettura fuori dagli spazi per la sosta ha trovato sotto il parabrezza il verbale della Polizia locale, che certificava l’infrazione. Le lamentele, arrivate alla redazione di Bresciaoggi ma anche rilanciate su alcuni gruppi Facebook, sono state tante: e se in pochi criticano la multa in quanto tale, perché riconoscono di aver parcheggiato in modo «abusivo», sono molti quelli che parlano di un utilizzo scorretto del parcheggio, occupato anche da chi deve recarsi alla Poliambulanza e vuole evitare di parcheggiare a pagamento all’interno della struttura ospedaliera. UNA SEGNALAZIONE è arrivata da Greta Zanetti, imprenditrice cremonese che ha scelto Brescia per aprire un’attività: raggiunge ogni il suo ufficio in via Triumplina in metropolitana, per «l’efficienza e l’ottima manutenzione» ma anche per questioni di rispetto dell’ambiente, e per questo ha un abbonamento annuale per l’utilizzo dei mezzi. Ma mercoledì, al ritorno dal lavoro, c’è stata la brutta sorpresa: «Ogni auto parcheggiata a lato del parcheggio o nel campo aveva una multa – scrive -. Il parcheggio non è sufficientemente ampio e molti lasciano l’auto a lato, senza intralciare la viabilità, oppure nel campo in terra a fianco, dove non ci sono cartelli di divieto. La mia non vuole essere una polemica per non pagare la sanzione, ma un invito alla ricerca di soluzioni da parte delle amministrazioni competenti», conclude Zanetti. Anche nel gruppo Facebook «Brescia che non vorrei» non sono mancate le lamentele: tra le tante, c’è quella di Valentino Zucchini, studente universitario che parla di «una situazione diventata insostenibile: ci sono persone che, per non spendere qualche euro per il parcheggio dell’ospedale, occupano quello della metro, legalmente ma secondo me incivilmente». Secondo il giovane universitario, «chi ha già speso centinaia di euro per un abbonamento, dovrà pagare anche una multa per colpa dell’inciviltà di alcuni. Speriamo che si risolva questa spiacevole situazione». Il post – seguito da molti commenti di cittadini che hanno subito la stessa sorte – si conclude con un «post scriptum» che recita: «Speriamo che nei prossimi giorni la polizia non passi più di lì, altrimenti è un bel problema». Peccato che ieri la Locale sia ripassata e che siano arrivate altre multe: «Ma preciso che non è una priorità, capita che le volanti intervengano per qualche automobile che intralcia il passaggio e gli agenti sanzionano chi non è in regola», ha spiegato il Comandante della Polizia locale di Brescia, Roberto Novelli. L’assessore alla Mobilità del Comune, Federico Manzoni, ha chiarito subito «l’inopportunità di queste sanzioni: abbiamo chiesto alla Locale di non proseguire su questa linea, che va nella direzione opposta a quella che vogliamo, cioè quella dell’incentivazione dell’interscambio tra mezzo privato e pubblico che funziona sempre di più». In merito al potenziamento del parcheggio metro della Poliambulanza, che oggi conta 270 posti, Manzoni ha parlato di «un progetto che esiste già, legato all’ampliamento dell’ospedale: da quell’operazione trarremo dei fondi per realizzare alcune decine di nuovi posti auto dove oggi c’è l’area verde su cui gli utenti parcheggiano già. Se non ci saranno intoppi, i lavori verranno realizzati la prossima estate». • © RIPRODUZIONE RISERVATA