La carica dei 602 pronta
a partire. Le novità
e l’ordinanza stop vetro

14.02.2020

Niccolò Piccinino, capitano di ventura al servizio dei milanesi, si trovò davanti - narra la «sacra» leggenda - la forza sovrannaturale dei santi cavalieri, Faustino e Giovita. I patroni salvarono la città, scacciando i nemici il 13 dicembre del 1438: la data è quella che celebra Santa Lucia. Secondo alcuni storici è proprio a partire dalla contentezza per l’esito di quell’episodio che nacque l’usanza di regalare dolci e giocattoli ai bambini. Alla fiera di San Faustino, domani, non mancherà proprio nulla: palloncini, maglie del Brescia, «sparabolle» e mitici panini con salamina, cipolla e peperoni. Anzi, quest’anno si registra un 6% di ambulanti nuovi (41 banchi). E un totale di 602 bancarelle. Per chi è rimasto fuori c’è la speranza di riempire eventuali vuoti: le operazioni di scelta verranno effettuate oggi secondo graduatoria, la «spunta» di quelli extra invece è fissata per le 6.30 di domani all’auditorium San Barnaba. Un quarto degli ambulanti offriranno prodotti «etnici», ad esempio da Marocco, Bangladesh, Ecuador, Russia. La maggior parte degli espositori vengono dall’area locale. Si attende di sapere - tra i banchi dei casalinghi - quale sarà il prodotto simbolo dell’edizione 2020. Un’ordinanza che era già in vigore l’anno scorso vieta di portare in giro per la fiera e per il centro bottiglie di vetro: la bevanda si deve consumare sul posto dell’acquisto e in bicchieri di plastica. In programma domani alle 8 e alle 9.30 le messe: alle 11 monsignor Pierantonio Tremolada vescovo di Brescia presiederà la messa pontificale, con la Corale dei Santi Faustino e Giovita. Alle 15 liturgia in lingua inglese con la comunità filippina di Brescia. Alle 17 i Vespri Solenni. Alle 18.15 monsignor Gaetano Fontana presiederà la celebrazione eucaristica. Alle 21 l’elevazione musicale «Afferrati dal gesto di Cristo». Dalle 9 alle 19 in contrada del Carmine apertura straordinaria di Santa Maria del Carmine. Alle 10 e alle 16 visite guidate. Alle 15 appuntamento di Fondazione BresciaMusei: «Santi Patroni. All’origine del culto», da Santa Giulia alla Pinacoteca ( prenotazione al CUP 030 2977833-834 o santagiulia@bresciamusei.com, costo 6,50 euro). Sempre domani alle 9.30 all’Ateneo in via Tosio 12 verrà assegnato il Premio Brescianità. Alle 16 al Teatro Sancarlino il premio nazionale di poesia Santi Faustino e Giovita. Disposizione più o meno canonica, a parte nella zona cantiere di via X Giornate. Si parte ai piedi del Castello, poi via San Faustino, largo Formentone, piazza Loggia e Vittoria e le vie vicine: corso Mameli, corsetto Sant’Agata, via XXIV Maggio, Volta, Posta, Gramsci, X Giornate e corso Zanardelli. Le vie di fuga saranno segnalate con appositi striscioni. Il pronto intervento sanitario sarà dislocato a Porta Pile, in via Gramsci, in via San Martino della Battaglia: con ospedale da campo in largo Formentone. Metro e bus e avranno orari modificati e potenziati: i bus non seguiranno l’orario festivo ma quello del sabato. La metropolitana seguirà l’orario festivo, ma dalle 9 alle 21 aumenterà la frequenza: servizio fino all’una di notte. Per chi arriva in auto ci sono i parcheggi scambiatori: Sant’Eufemia - Buffalora, Poliambulanza, Prealpino e Casazza. Vittoria Park sarà chiuso dalle 23.45 di oggi fino alle 6 di domenica. Come sempre è attivo il servizio Bicimia. È possibile scaricare Bresciapp! o telefonare a Gruppo Brescia Mobilità (7.30-22) allo 030 3061200, scrivere via WhatsApp al 342 6566207 o a customercare@bresciamobilita.it. •

CORRELATI