Il ponte di Pasqua in città Tra riti e momenti di svago

Il vescovo Tremolada mentre  incide il cero pasquale sul sagrato del  Duomo ieri sera all’inizio della veglia Pic nic al parco a Pasquetta: una tradizione per chi resta in cittàLo sport all’aria aperta: un’alternativa per queste giornate pasquali
Il vescovo Tremolada mentre incide il cero pasquale sul sagrato del Duomo ieri sera all’inizio della veglia Pic nic al parco a Pasquetta: una tradizione per chi resta in cittàLo sport all’aria aperta: un’alternativa per queste giornate pasquali
Marta Giansanti 21.04.2019

Vacanze a non finire: quest’anno la fortunata combinazione dei ponti tra Pasqua, 25 aprile e 1 maggio favorirà la partenza verso nuove mete. Secondo un’analisi di Coldiretti/Ixè quasi un italiano su 3 trascorrerà le vacanze lontano da casa prediligendo le località marittime e le città d’arte. Strade da «bollino rosso», quindi, soprattutto a ridosso dei giorni festivi. Molti i bresciani che lasceranno la città, tanti quelli che resteranno per un pranzo in famiglia a casa, al ristorante o un pic-nic con gli amici in uno degli oltre 150 parchi cittadini. Complice il meteo: i principali siti nazionali prevedono, per oggi, sole con qualche nuvola di passaggio e temperature fino a 20 gradi. Scongiurata anche la “maledizione” della Pasquetta sotto la pioggia: il bel tempo resisterà fino a lunedì sera poi una perturbazione in arrivo dalla Spagna porterà insistenti rovesci. GLI APPASSIONATI di cultura potranno lasciarsi conquistare dall’offerta promossa dal Comune e da Fondazione Brescia Musei. I musei civici (museo di Santa Giulia, parco archeologico di Brescia romana, pinacoteca Tosio Martinengo e il museo delle Armi Luigi Marzoli in Castello) resteranno aperti anche oggi e domani dalle 10 alle 18. Quest’anno sarà possibile provare il tour virtuale nelle Domus dell’Ortaglia con gli Art Glass, un viaggio ultratecnologico di visione immersiva in una delle sezioni più suggestive del museo (costo noleggio 6 euro a persona, 10 euro se abbinato al parco archeologico) e visitare la mostra «L’Ideale Guerriero» al Santa Giulia. Ampio spazio anche per i cinefili che potranno gustare, seduti sulle poltrone del Nuovo Eden, di via Bixio 9, la pellicola «Green Book» di Peter Farrelly, miglior film agli ultimi premi Oscar (in programmazione fino a mercoledì) e il thriller «Il colpevole – The guilty» di Gustav Moller (fino a martedì). Prezzo del biglietto 6 euro, ridotto 5, orari sul sito www.nuovoeden.it. MA QUELLA che ci apprestiamo a vivere è soprattutto una ricorrenza religiosa. La resurrezione del Signore verrà celebrata nelle numerose chiese della città e della provincia. Dopo la solenne veglia pasquale di ieri sera in Cattedrale, oggi alle 10 il vescovo monsignor Pierantonio Tremolada celebrerà la santa messa pontificale con benedizione papale e indulgenza plenaria. Alle 17.45, prima della liturgia eucaristica in Duomo, verranno recitati i vespri pontificali. Domani, sempre in Cattedrale, la messa è alle 8.30. Gli orari del trasporto pubblico subiranno parziali modifiche: oggi e domani la metro rispetterà l’orario festivo, martedì l’orario feriale non scolastico. Più complicati gli spostamenti in autobus: oggi il servizio delle linee di Brescia Trasporti terminerà alle 12,30 (ultimo passaggio in centro) e si faranno vedere poco anche domani, considerato festivo. Per tornare alla normalità si dovrà attendere solo venerdì (martedì e mercoledì orario pasquale e giovedì 25 orario festivo). A non subire alcuna variazione, invece, il servizio navetta della zona industriale Girelli. Gli orari sono esposti alle fermate o consultabili sul sito www.bresciamobilita.it. Pedonalizzato, per una serie di manifestazioni, piazzale Arnaldo con deviazione fino alle 7 di martedì delle linee 18 (direzione Castellini),11 (direzione Botticino) e 12 (direzione Verrocchio). • © RIPRODUZIONE RISERVATA

1 2 3 4 5 6 >