A piedi in piazza
Arnaldo, ok
dalla Giunta

Piazzale Arnaldo si appresta a diventare isola pedonale per una maggior vivibilità del centro FOTOLIVE
Piazzale Arnaldo si appresta a diventare isola pedonale per una maggior vivibilità del centro FOTOLIVE
Mimmo Varone13.06.2019

Come previsto, ieri mattina la pedonalizzazione di piazzale Arnaldo è approdata sul tavolo della Giunta Del Bono. E gli assessori l’hanno accolta unanimi, comprese le misure che si tira dietro. Per ora si è trattato di una semplice comunicazione per dare informazioni sullo stato dell’arte, che tuttavia suona come una definitiva conferma di quanto pubblicato da Bresciaoggi domenica scorsa. Dalle pochissime indiscrezioni è stato possibile capire soltanto che la relativa delibera sarà firmata la settimana prossima, dopodiché tutti i giorni saranno buoni per allontanare le auto dalla vista di Arnaldo.

 

IL GIORNO in cui scatterà il provvedimento, però, resta rigorosamente top secret fino alla firma della delibera stessa. «Ci stiamo lavorando» si limita a dire l’assessore alla Mobilità Federico Manzoni. Ma con ogni probabilità il piazzale diventerà off limits per tutti i veicoli a motore entro la fine di questo mese. Certo è che la giunta si è mostrata compatta, e ha dato il suo consenso a tutte le misure viabilistiche che la pedonalizzazione comporterà. Le principali riguardano l’inversione del senso di marcia in via Callegari per evitare interferenze con il piazzale arrivando da corso Magenta, il blocco di fioriere all’altezza dell’edicola che dirotterà il traffico per vicolo dell’Ortaglia da cui si uscirà senza obbligo di svolta a destra... Tutto ok anche per lo spostamento del portale Ztl di via Tosio all’angolo tra via Trieste e vicolo dell’Aria, percorribile dai residenti e dai pochi che hanno il passo carrabile in piazza. Altre modifiche sono previste per quanti arrivano da est e da Spalto San Marco, che potranno percorrere via Alberto Mario, via Orientale a sinistra e ancora a sinistra su piazza Tebaldo Brusato, senza obbligo di svolta a sinistra per poter imboccare vicolo dell’Aria (solo residenti). Consenso unanime si è registrato anche sulla nuova gestione degli spazi interni al piazzale, che manterrà l’aiola centrale con i lampioni «storici», protetti dalla Soprintendenza. Le novità principale saranno i plateatici che avanzeranno sulla carreggiata per liberare i marciapiedi ma lasciando nel contempo spazio per il transito di mezzi di soccorso e Forze dell’ordine. E qualche necessario ritocco ai parcheggi. Misure a cui il sindaco stava pensando da qualche anno. E già al tempo del bando di affidamento in gestione del Mercato dei grani immaginava il piazzale liberato dall’assedio delle auto parcheggiate anche in terza fila nelle notti della movida. Il provvedimento, d’altronde comporta modifiche strutturali minime, in pratica ridotte allo spostamento del portale Ztl di via Tosio. Qualche commerciante che fa conto sul traffico, come fioristi, negozi di telefonia, tabaccai, edicola, avrà il mal di pancia. Gli altri dovrebbero aver tutto da guadagnare da un piazzale a misura di pedoni.

1 2 3 4 5 6 >