Sfida a colpi di spiedo Padernello alla riscoperta di un’antichissima vocazione

Padernello incoronerà il miglior spiedo della Bassa Bresciana
Padernello incoronerà il miglior spiedo della Bassa Bresciana
Riccardo Caffi 17.10.2019

L’appuntamento, decisamente appetitoso, è per domenica 20: sotto le alte arcate a tutto sesto della barchessa della cascina «Aperta», nel cuore di Padernello di Borgo San Giacomo, è in programma l'11esima edizione della «Gara di Spiedo della Bassa bresciana». Le vecchie cucine, le abitazioni dei braccianti, le stalle e gli annessi rustici, messi a disposizione ogni anno dal conte Lanfranco Salvadego Molin Ugoni, saranno «invasi» dai profumi del succulento piatto della tradizione. La competizione culinaria, organizzata dalla Confraternita Amici del Porcello, è dedicata a Gioanì e Teresa Baselli, gli ultimi spiedatori dei conti di Padernello, addetti, in occasione dei banchetti, a muovere il meccanismo a pesi, che faceva ruotare lo schidione sul fuoco del grande camino nella cucina del castello. LA GARA entrerà nel vivo subito dopo mezzogiorno e vedrà impegnate un numero massimo di 15 squadre, in rappresentanza dei paesi della Bassa e dell'area pedemontana. Il termine della cottura è fissato alle 19,30, quando la giuria di esperti assaggiatori e conoscitori dello spiedo ne valuterà le caratteristiche definite nel decalogo della confraternita che analizza l'uniformità di misura e coloritura della spiedatura, il punto di cottura delle carni, il profumo, il gusto, la salatura. Dopo l'incoronazione del vincitore 2019, a partire dalle 20, tutti gli spiedi in gara si potranno gustare nei ristoranti del borgo, previa prenotazione. L'impegno degli Amici del Porcello per far apprezzare la cucina bresciana si estende anche fuori dai confini della provincia di Brescia. Dal 3 al 6 ottobre, la confraternita ha parteciupato, a Torino, al raduno nazionale della Fice (Federazione italiana circoli enogastronomici), di cui il sodalizio fa parte, organizzato dalla Confraternita della trippa di Moncalieri. Nell'occasione gli Amici bresciani hanno illustrato il territorio e i prodotti tipici del maiale della Bassa, riscuotendo non pochi apprezzamenti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

1 2 3 4 5 6 >