Prima lo seduce,
poi lo rapina
del Rolex

La donna romena che ha strappato il Rolex all’imprenditore era spalleggiata da un connazionale
La donna romena che ha strappato il Rolex all’imprenditore era spalleggiata da un connazionale
Valerio Morabito 24.04.2019

È conosciuto come «l'abbraccio del rolex», andato in scena negli ultimi giorni a Montichiari ed è costato allo sfortunato proprietario il prezioso orologio. Una rapina alla luce del sole, avvenuta nel parcheggio di fronte la filiale Unipol Sai di via Cesare Battisti. Un pomeriggio della scorsa settimana, poco dopo le 16, il titolare della società assicurativa era appena uscito dal negozio e stava raggiungendo l’automobile impiegata per gli spostamenti di lavoro, una Fiat Panda, quando è stato raggiunto da una giovane donna, una romena di 24 anni accerteranno poi le indagini. «LA MACCHINA - ha raccontato nella denuncia alla Polizia locale Alghisio Bresciani - era parcheggiato tra una ringhiera ed un furgoncino che stava effettuando dei lavori in un locale. Nel momento in cui mi sono avvicinato alla Panda sono stato raggiunto da questa donna che in un primo momento ha chiesto la carità». Il titolare dell’agenzia però ha ignorato la richiesta, ha aperto la portiera del veicolo per salire, mentre l’insistenza della giovane si spingeva ad offrire prestazioni sessuali. «In un attimo - scrive nella denuncia Alghisio Bresciani - sono stato bloccato dalla donna che con un piede ha impedito che chiudessi la portiera dell'automobile. Poi mi ha bloccato le mani e con la forza è riuscita a sfilare il Rolex». Sono stati momenti concitati, ma Bresciani è rimasto lucido e si è lanciato all’inseguimento della romena lungo via Cesare Battisti. «Quando sono riuscito a raggiungerla - ha proseguito nel racconto Bresciani - la 24enne ha scaraventato per terra l’orologio. A quel punto è arrivato un uomo di 26 anni (un connazionale, come hanno poi appurato le indagini, ndr). Pensavo che mi stesse per restituire l'orologio, invece era il complice che è fuggito con la refurtiva». L’IMPRENDITORE originario di Calcinato si è recato al comando della Polizia locale di Montichiari per sporgere denuncia. È qui, dopo che gli agenti gli hanno mostrato alcune fotografie di pregiudicati, Alghisio Bresciani ha riconosciuto la coppia che gli ha rubato il Rolex. A quel punto la macchina delle indagini si è mossa speditamente. Il comando grazie alle immagini delle telecamere comunali di lettura nel centro di Montichiari è riuscito ad identificare la Ford Focus con a bordo la coppia di rumeni. Le ricerche sono durate qualche giorno, fino a quando la coppia, con precedenti sempre per furti di Rolex, è stata fermata a Verona, altra città nella quale erano particolarmente attivi. Entrambi sono stati arrestati per rapina: la donna è detenuta nel carcere di Modena e l'uomo in quello di Reggio Emilia. Le indagini sono ora rivolte a capire se e dove la coppia ha messo a segno altri colpi simili. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

1 2 3 4 5 6 >