Presa a pugni nel sonno dal marito tradito

Patteggiamento per un caso di stalking e violenza privata
Patteggiamento per un caso di stalking e violenza privata
Mario Pari 05.10.2019

Il tradimento è stato l’inizio. Alla fine, si è arrivati a un patteggiamento a un anno e sei mesi per stalking e violenza privata. Ma in mezzo c’è stato veramente parecchio. E niente, assolutamente di bello. A partire da quei pugni dati alla moglie nel sonno. NELLA VICENDA sono rimasti coinvolti due coniugi albanesi residenti nella bassa bresciana. Ma anche i loro figli, come capita in questi casi hanno passato momenti terribili. Ieri il marito ha patteggiato un anno e sei mesi. All’inizio, quindi il tradimento della moglie con il cugino del marito. Un gesto che a quanto si è appreso avrebbe innescato i comportamenti persecutori del coniuge nei confronti della donna. Ma non solo, ci sarebbero anche state minacce di morte da parte del marito nei confronti del cugino. Minacce prese sul serio al punto che il destinatario sarebbe andato a dormire da un amico. Nel frattempo però sarebbero proseguiti anche i comportamenti violenti dell’albanese nei confronti della donna. Comportamenti che dalla ricostruzione dei fatti sarebbero stati compiuti anche davanti ai bambini. Ma questi non sono stati gli unici momenti terribili in cui i bambini sono stati coinvolti nella vicenda. I piccoli quando erano con il papà registravano considerazioni poco lusinghiere nei confronti della mamma. Ma i due bambini hanno poi ammesso che quelle frasi erano costretti a registrarle. IL PASSAGGIO successivo è stato l’arresto del marito, nell’ambito delle indagini coordinate dal pm Barbara Benzi. Erano arresti ai domiciliari, ma l’indagato riuscì a complicare la vita a sè stesso e agli altri dando in escandescenze quando arrivarono i carabinieri. Poi altre offese al cugino e altre minacce di morte. Tutto ciò gli spalanca le porte del carcere da cui uscirà dopo il ricorso al tribunale del riesame. In seguito il clima è cambiato tra i due coniugi, la querela per lesioni è stata ritirata dalla moglie, ma sono rimasti i reati di stalking e violenza privata. Alla fine quindi, davanti al gup Alessandra Sabatucci, e al pm Antonio Bassolino, c’è stato il patteggiamento a un anno e sei mesi. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

1 2 3 4 5 6 >