Picchiato
per anni da
moglie e figlia

A raccogliere la denuncia sono stati i carabinieri di Manerbio
A raccogliere la denuncia sono stati i carabinieri di Manerbio
02.10.2019

I carabinieri della Stazione di Manerbio, hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare ai danni di una 81enne e di sua figlia 51enne. La misura cautelare scaturisce dalla denuncia per maltrattamenti e lesioni sporta da un uomo di 83 anni, rispettivamente marito e padre delle due donne. L’uomo ha raccontato 30 anni di continui maltrattamenti e di episodi di violenza che gli hanno causato delle lesioni. In particolare le due donne hanno per futili motivi schiaffeggiato e spintonato l’uomo in più occasioni, impedito di avvicinarsi alla stufa per riscaldarsi, rinchiuso in casa per impedirgli di uscire, vietato l’uso del telefono, omesso di soccorrerlo in occasione di due cadute a terra che gli hanno provocato 35 giorni di prognosi in una e una frattura in un'altra. In un’occasione le due donne hanno addirittura minacciato di investirlo. I militari hanno quindi avviato le indagini e trovato riscontro ai racconti dell’uomo sia attraverso i referti medici attestanti le prestazioni sanitaria sia tramite le testimonianze di vicini e parenti. A seguito delle indagini dei carabinieri l’Autorità Giudiziaria ha emesso una custodia cautelare degli arresti domiciliari per la figlia e il divieto di avvicinamento per la moglie mettendo fine all’incubo dell’anziano, tra l’altro gravemente malato. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

1 2 3 4 5 6 >