Sinistra al voto, Mulè in pista

Patrizia Mulè
Patrizia Mulè
V.MOR. 13.03.2019

Manca ancora un annuncio ufficiale, ma è ormai praticamente certo non solo che la Sinistra monteclarense correrà in solitaria alle prossime amministrative, ma anche che la candidata sindaca di questa formazione sarà Patrizia Mulè. La scena politica locale insomma si complica e si arricchisce, manifestando nella frammentazione tutte le difficoltà di un percorso di aggregazione. L’ex assessore della giunta Fraccaro sarebbe pronta a rappresentare una lista di progressisti in vista delle elezioni di fine maggio, ufficializzando una rottura che era maturata tempo fa con l’uscita dalla squadra di governo di cui faceva parte con la delega assessore ai Lavori pubblici. Mulè dovrebbe sciogliere la riserva nei prossimi giorni, e insieme a lei la Sinistra monteclarense è pronta a mettere insieme una lista di alto profilo capace di rappresentare quel mondo progressista, del lavoro e ambientalista che è ben radicato nella cittadina bresciana ma senza portavoce efficaci nella macchina comunale. Cosa dire ancora? Che naturalmente con questa scelta la strada di un possibile accordo, in caso di ballottaggio, con la coalizione che sostiene il sindaco Mario Fraccaro diventa in salita. DEL RESTO, in questi ultimi mesi Patrizia Mulè ha esposto pubblicamente le sue perplessità sull’azione amministrativa dell’attuale giunta, in particolare polemizzando a proposito delle scelte riguardanti la Casa della Musica. «Ci presentiamo per dare un segnale diverso rispetto al possibile sviluppo del nostro territorio, con l’obiettivo di salvaguardarlo, insieme ovviamente alla salute dei cittadini, attraverso una più stretta collaborazione tra Ats e ospedale e con l’attuazione di con monitoraggi continui e controlli più stringenti - commentano dalla Sinistra monteclarense -. Ci presentiamo ancora una volta da soli perché a nulla sono valsi i nostri sforzi per cercare di costruire un’alleanza di centrosinistra che andasse a equilibrare lo spostamento verso destra dell’attuale coalizione legata a Fraccaro. Sforzi vanificati da tatticismi elettorali per noi davvero incomprensibili». •