La Lista Rosa dà forfait, addio alle elezioni

Elezioni amministrative a Montichiari in primaveraGiovanni MazzeiGianantonio Rosa
Elezioni amministrative a Montichiari in primaveraGiovanni MazzeiGianantonio Rosa
Valerio Morabito 28.02.2019

Venti di fronda nel centrodestra di Montichiari. In vista delle elezioni amministrative di primavera la Lista Rosa, rappresentata in consiglio da Giovanni Mazzei, non sarà presente tra i simboli della coalizione che appoggia il candidato sindaco Marco Togni. LA CIVICA che ruotava intorno alla storica figura dell'ex primo cittadino Gianantonio Rosa ha deciso di uscire dalla scena politica locale. Una scelta che, in maniera inevitabile, ha comportato il passo indietro dell'ex sindaco Rosa che non sarà tra i candidati della compagine di centrodestra. «Questo non vorrà dire che Rosa non darà una mano alla coalizione», rassicura invece il segretario della Lega di Montichiari Davide Tiraboschi. Saranno così quattro, una in meno, le liste di centrodestra: Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia ed una nuova lista civica composta da figure che non vogliono identificarsi con gli altri tre partiti. In attesa che venga svelato il suo nome, una cosa è certa: Giovanni Mazzei non sarà della partita. Dopo il suo primo mandato ha deciso di seguire da «spettatore» la campagna elettorale appena iniziata nonostante le avance da più parti. «Probabilmente Montichiari non è ancora pronta a voltare pagina - ha dichiarato Mazzei - o con grande semplicità non riesce a sciogliere i nodi con il passato e con alcuni schemi di governance». Per questo ha deciso di fare un passo indietro e con lui anche la Lista Rosa. Uno spazio, quello che si apre nella compagine di centrodestra, che permetterà di formare una civica diversa rispetto al recente passato. Intanto, leggendo tra le righe delle affermazioni di Giovanni Mazzei, si intuisce la sua passione politica che in futuro potrebbe spingerlo a rimettersi in gioco nella politica locale. «Montichiari dovrebbe essere valorizzata come città - è l'auspicio di Mazzei - partendo dalle tradizioni locali, vero cuore della cultura e brand da esportare. Infine a Montichiari c'è l'esigenza di sviluppare una linea di dialogo tra amministrazione, aziende e cittadini in grado di semplificare l'accesso ai servizi, guardando con occhio di riguardo alla popolazione anziana sempre più numerosa». •