Meccanico perde la vita mentre torna a casa dopo la gara a Montichiari

L’auto dei due piloti-meccanici dopo lo schianto in autostrada
L’auto dei due piloti-meccanici dopo lo schianto in autostrada
V.MOR. 26.09.2019

Era reduce da una gara a Montichiari dove aveva conquistato il bronzo al trofeo all'European Chanpionship di «db drag racing». Mentre tornava nella sua abitazione a Beveren nelle Fiandre, David Dewyn, meccanico e pilota 37enne è morto in un incidente stradale avvenuto in Austria. La notizia del lutto ha colpito anche la Bassa dove David Dewyn si era fatto degli amici partecipando appunto agli eventi motoristici ospitati dal Centro fiera. David Dewyn insieme al compagno di scuderia Wim Dhaese, era salito sul podio nella prova di auto racing. Dopo la notte trascorsa in albergo, martedì mattina la coppia di piloti-meccanici si era messa in viaggio verso il Belgio, ma mentre percorreva l'autostrada all'altezza di Innsbruck, il 37enne ha perso il controllo della Bmw che dopo aver impattato con un’altra auto è finita contro il guard rail prendendo fuoco. PER DAVID DEWYN non c’è stato scampo. È morto nel giro di pochi istanti, il suo amico Wim Dhaese è stato estratto dai Vigili del fuoco ancora vivo dall’abitacolo in fiamme. Trasferito al centro grandi ustionati dell’ospedale di Innsbruck è ricoverato in prognosi riservata. Le sue condizioni vengono definite dai sanitari molto serie. David Dewyn lascia la moglie e una figlia di 13 anni, mentre i suoi amici e appassionati di «db drag racing» hanno scritto decine di messaggi di cordoglio sul profilo social del 37enne deceduto in territorio austriaco mentre stava tornando dalla competizione che si era disputata lo scorso fine settimana a Montichiari. David Dewyn, insieme a Wim Dhaese, hanno fatto parte per diversi anni della squadra «Dg Technologies» di Anversa, hanno vinto molte medaglie. L'ultima, di bronzo, proprio a Montichiari. Tra l'altro è stato un evento che ha attirato l'attenzione di molti appassionati giunti dalla provincia di Brescia e da altre regioni italiane. © RIPRODUZIONE RISERVATA

1 2 3 4 5 6 >