Vince «il Gabbiano» Per un anno gestirà la riabilitazione

M.MON.12.12.2018

Sarà la cooperativa «Il Gabbiano» di Pontevico ad affiancare l’Asst del Garda per il 2019 nella gestione del reparto di riabilitazione nell’ospedale di Leno. La procedura si è conclusa ieri con l’affidamento dell’incarico alla cooperativa sociale che fornirà dunque, per una cifra intorno ai 2 milioni e 700 mila euro, il personale medico e infermieristico di cui l’Asst era sprovvista per gestire direttamente il servizio, come tornerà a fare l’anno prossimo. Fino ad ora la gestione era stata affidata al Dominato Leonense Sanità di Cassa Padana, in collaborazione con Villa Gemma, secondo una sperimentazione pubblico-p rivato, avviata fin dal 2005, proprio con la nascita di tale servizio. Circa un anno fa la Regione Lombardia ha però deciso di stabilizzare tutte le sperimentazioni. Così si è indetto un bando di concorso, ma la gara espletata a marzo di fatto è andata deserta e il Dominato non ha partecipato, forse considerando le condizioni non adeguate. Così per garantire la continuità del servizio pubblico Asst del Garda ha dovuto ricondurre a sé l’attività sanitaria, ma non disponendo di personale è ricorsa a una procedura d’urgenza per affidare ad esterni l’assistenza medica ed infermieristica per il 2019 quando verrà bandita una nuova gara. PUBBLICATO a fine novembre l’avviso esplorativo per individuare operatori economici idonei a fornire il personale, l’interesse si è concretizzato in 12 proposte e alla fine l’ha spuntata «Il Gabbiano». «Voglio sottolineare - dichiara il direttore generale Peter Assembergs - che nel capitolato abbiamo inserito l’obbligo per l’aggiudicatario di assorbire prioritariamente nell’organico il personale già operante. Per dirigere la Riabilitazione di Leno per i prossimi dodici mesi ho incaricato Francesco Pezzali, direttore della Riabilitazione di Lonato. Leno, nel suo complesso, rimane sotto la responsabilità di Emanuela Marinello, direttore medico del Presidio Manerbio-Leno». •

1 2 3 4 5 6 >