Taglieggia un cardiopatico Arrestato per estorsione

I carabinieri di Leno
I carabinieri di Leno
24.11.2018

È una vicenda insieme dolorosa e squallida quella chiusa nelle ultime ore con un arresto effettuato dai carabinieri di Leno guidati dal maresciallo maggiore Francesco Laurino. Squallida perchè è difficile definire altrimenti l’atteggiamento di un 50enne con vari precedenti alle spalle che ha cercato di approfittare di un vicino di casa 66enne, invalido perchè alle prese con una grave forma di cardiopatia. Secondo la ricostruzione fatta dall’Arma, l’uomo finito in cella con l’accusa di estorsione avrebbe iniziato mesi fa, all’inizio dell’anno, a chiedere soldi al vicino con la scusa della necessità di acquistare un’autovettura essenziale per trovare un posto di lavoro. La sua vittima all’inizio ha acconsentito, naturalmente sulla base dell’impegno del conoscente a restituire il denaro. Non c’è mai stata nessuna restituzione, e con il passare del tempo il 50enne ha invece aumentato la sua pressione psicologica sul disabile, incapace di rispondere energicamente alle sue richieste, ottenendo ripetutamente soldi fino a estorcere complessivamente alla sua vittima oltre 47 mila euro. I carabinieri affermano di aver avuto notizia di questa vicenda per vie traverse, non per una denuncia diretta del lenese salassato, e di essere intervenuti una volta ricostruito il quadro approfittando della consegna dell’ennesima somma di denaro. È stato insomma preparato un blitz che ha permesso di sorprendere l’estorsore nella flagranza del reato. L’uomo è stato arrestato e ieri il giudice per le indagini preliminari ha convalidato il provvedimento disponendo la custodia in carcere. •

1 2 3 4 5 6 >