L’alcol accende la violenza A Montichiari e Calcinato volano sberle, calci e pugni

I carabinieri di Montichiari sono  intervenuti  per sedare la rissa
I carabinieri di Montichiari sono intervenuti per sedare la rissa
V.MOR.03.06.2020

Altro che mantenere le distanze sociali. Il lungo ponte del 2 giugno è stato scandito da incontri ravvicinati tutt’altro che amichevoli. Complice la riapertura dei bar e la ripresa delle bevute collettive tra Montichiari e Calcinato si è registrato uno stillicidio di zuffe e risse provocate dall’abuso di alcolici. L’episodio più movimentato che ha richiesto l’intervento in forze dei carabinieri ha avuto come teatro un bar di corso Martiri della Libertà a Montichiari venerdì sera. DUE PERSONE GIÀ visibilmente ubriache prima di varcare la soglia del locale, hanno cominciato a discutere per futili motivi. Ad un certo punto la situazione è degenerata e i due avventori hanno cominciato a prendersi a pugni e ceffoni. Gli altri clienti hanno immediatamente telefonato al 112 che ha inviato in corso Martiri della Libertà una pattuglia dei carabinieri della stazione di Montichiari. Il tempestivo intervento dei militari ha evitato il peggio perchè nel frattempo i protagonisti del corpo a corpo si erano coalizzati cominciando a minacciare e insultare le persone che cercavano di riportarli alla ragione. Entrambi, un operaio di 43 anni e un manovale di 50, sono stati denunciati per ubriacatura molesta. Nello stesso bar prima del lockdown era stato arrestato un 46enne per resistenza a pubblico ufficiale e minacce. Ubriaco fradicio, aveva iniziato a litigare con la ex fidanzata fino ad abbassarsi i pantaloni e ad iniziare a masturbarsi di fronte alla ragazza. TORNANDO ALLE RISSE del fine settimana, domenica sera a Calcinatello, due stranieri si sono picchiati brutalmente tra piazzetta Europa e via Santa Maria come testimoniano le macchie di sangue lasciati sull’asfalto. Stando al racconto di alcuni testimoni i due ubriachi erano appena usciti da un locale. Entrambi sono rimasti stesi a terra doloranti: sanguinavano copiosamente dalle ferite riportate al viso. Ma prima dell’arrivo dei soccorsi si sono dati alla fuga. Sull’episodio stanno indagando i carabinieri del nucleo radiomobile di Desenzano. © RIPRODUZIONE RISERVATA