Il crollo della vecchia
cascina fa un botto
che sveglia il paese

Il tetto della porzione di cascina è crollato all’improvviso ieri mattina: una tragedia sfiorata
Il tetto della porzione di cascina è crollato all’improvviso ieri mattina: una tragedia sfiorata
Massimiliano Magli18.05.2020

Crollo in pieno centro e attimi di grande paura ieri mattina a Comezzano-Cizzago. DI PRIMO MATTINO nel centro storico del borgo di Comezzano è collassata un’intera porzione di cascina. Siamo all’11 di via Risorgimento e la cascina interessata è proprio nel cuore dell’abitato, tra villette e case a schiera di più recente costruzione A crollare, per un degrado strutturale della campata in legno, sono stati diversi metri di portico, per fortuna destinato a ricovero attrezzi e non abitato. Ma proprio la centralità della struttura e i possibili rischi per l’incolumità pubblica hanno spinto i vigili del fuoco di Chiari e di Brescia a isolare l’intera strada per tutta la giornata di ieri, in attesa della messa in sicurezza dell’edificio con demolizione e rimozione di parti eventualmente pericolanti. L’intervento dei Vigili del fuoco è avvenuto verso le 8 del mattino: a quell’ora risale la chiamata dei residenti che ha coinvolto due squadre e due supporti con autoscala e snorkel, il cestello girevole che consente di operare su tutti i fronti dell’incidente con la massima visibilità e senza alcun rischio.ù Sul posto è intervenuta anche la Polizia locale che ha chiuso la strada alla circolazione: si è infatti deciso di transennare la strada nei due accessi in attesa dello smassamento delle macerie. Fortunatamente l’incidente è avvenuto presto, visto che nella corte vive un’inquilina ottantenne, a quell’ora chiusa in casa. Si tratta di Emilia Caldara: per lei è stato disposto l’allontanamento dall’abitazione che dovrebbe durare soltanto pochi giorni. «Per fortuna - ha spiegato il sindaco Alida Potieri - per l’anziana concittadina non è stato necessario ricorrere agli appartamenti comunali. È stata infatti subito accolta dai figli e a breve potrà rientrare in sicurezza a casa». I Vigili del fuoco hanno verificato anche la tenuta degli edifici affiancati a quello del crollo, visto che il cascinale è addossato a vari immobili. Una curiosità: sul posto sono intervenuti tre sindaci della comunità. Quello attuale, il precedente Mauro Maffioli e Andrea Maina, sindaco negli anni 90. Segno che l’attenzione per la comunità non finisce con il mandato. •