Il supermercato «Conad» è finito sotto sequestro

Uno dei sigilli apposti agli ingressi della Conad dalla Polizia locale
Uno dei sigilli apposti agli ingressi della Conad dalla Polizia locale
V.MOR.08.06.2019

Da ieri sera il supermercato Conad di Carpenedolo è sotto sequestro. I sigilli sono stati apposti dalla Polizia locale attorno alle 19,30, circa mezz’ora prima dell’orario di chiusura del punto vendita inaugurato il 22 maggio in via Pasotti. Ancora non si conoscono i motivi che hanno fatto scattare il provvedimento. Pare plausibile che si tratti di una misura legata al presunto mancato rispetto di alcune norme amministrative, questioni burocratiche insomma che potrebbero essere risolte già nelle prossime ore. Ma si tratta solo di ipotesi filtrate dallo stretto riserbo mantenuto dal Comune sulla vicenda. Di certo il blitz della Polizia locale non è passato inosservato. I cartelli sono stati apposti a tutti gli ingressi. Al momento non sembra ci sia un nesso tra i sigilli al supermercato e gli accertamenti della magistratura eseguiti qualche mese fa in una parte di terreno dove stava prendendo forma la zona commerciale. L’area fu per un breve periodo messa sotto sequestro. Carpenedolo è tra l’altro già sotto la lente della procura per la questione legata alla costruzione della nuova piazza Europa. •