Armati di pistola si fanno consegnare Rolex e seimila euro

Presi i due rapinatori armati
Presi i due rapinatori armati
04.10.2019

Indossavano abiti firmati e sono arrivati all’appuntamento con la vittima fissato nel parcheggio del Centro fiera di Montichiari a bordo di una prestigiosa Porsche. Una messinscena finalizzata a carpire la fiducia di un agente di commercio 62enne di Brescia che aveva messo in vendita la sua auto di lusso sul sito sul portale Subito.it. Dietro l’aspetto di persone benestanti si nascondevano però due sinti che hanno rapinato il proprietario della Porsche Macan. I nomadi di 19 e 28 anni hanno finto di voler acquistare l’auto rispondendo all’annuncio on line e fissando un incontro a Montichiari. Il 28enne, mentre fingeva di ispezionare la Porsche si è accorto che l’agente di commercio aveva al polso un prezioso Rolex. Così, all’improvviso, ha estratto dalla cintura una pistola puntandola contro la vittima costretta a consegnare il cronografo «griffato» e 6 mila euro in contanti. Arraffato orologio e contanti, il rapinatore e salito sulla Porsche guidata dal complice che è ripartita sgommando. All’agente di commercio non è rimasto altro da fare che denunciare la rapina ai carabinieri che hanno avviato le indagini partendo dall’esame dei filmati girati dalle telecamere della rete di videosorveglianza. Poi hanno sondato le tracce informatiche lasciate dagli zingari sul portale di vendita di auto e infine sono risaliti alla Porsche utilizzata per la rapina. Alla fine i carabinieri, coordinati dal luogotenente Roberto Bonfiglio, hanno identificato i responsabili del colpo residenti in campi nomadi di Calcinato e Puegnago. Entrambi sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal giudice per le indagini preliminari di Brescia. Gli arresti sono stati eseguiti all’alba dell’altro ieri. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

1 2 3 4 5 6 >