Altro suolo divorato da capannoni e case Bagarre in Provincia

Il consigliere Marco Apostoli
Il consigliere Marco Apostoli
C.REB. 10.10.2019

Un altro segmento di fertile campagna divorata dal cemento. La Provincia ha approvato - unico voto contrario quello di Marco Apostoli - le varianti semplificate al Piano territoriale di coordinamento provinciale per consentire l’ampliamento delle aziende con lo strumento del Suap. A DELLO, la Sbaraini trasporti ha presentato un progetto per un nuovo sito di stoccaggio di 21.500 metri quadrati, anche se il 33% di quest’area sarà destinata a mitigazione ambientale. A Calvisano grazie a un comparto da 2.300 metri quadrati saranno potenziate le ditte Spirotech e Agritech, mentre a Sale Marasino la variante riguarda una struttura turistico-ricettiva e una residenziale, peraltro già previste nel Pgt del 2009. Nel primo caso, viene consentito lo sviluppo di un agriturismo, con l’aggiunta di un servizio di ristorazione e Spa di 250 metri quadrati, mentre al per le case viene garantito uno sviluppo per 300 metri quadri, a fronte di una richiesta iniziale di 500 metri, e nuovi parcheggi per 1.400 metri quadrati. «Secondo i dati Ispra, la provincia di Brescia è quella ad aver consumato più territorio agricolo di tutta la Lombardia - ha spiegato Apostoli consigliere di Provincia Bene Comune -. Diciamo che il suolo vergine è strategico, ma continuiamo a tagliarlo. Siamo così sicuri - ha chiesto il consigliere - che a Sale Marasino, dove dal 2007 al 2017 c’è stato un incremento demografico di 24 persone, che conta 1.400 abitazioni, 777 seconde case e 18.721 metri quadrati di parcheggi, a fronte di 3.300 abitanti, ci sia davvero bisogno di incrementare l’offerta edilizia? I parcheggi per chi li facciamo? Per i turisti mordi e fuggi che devono andare a Montisola? La Provincia deve riprendersi il ruolo di poter decidere, e non soddisfare gli appetiti dei Comuni». «Ci vuole buon senso se vogliamo che ci sia crescita economica - la risposta di Renato Pasinetti, sindaco di Travagliato e consigliere della Lega -. Il consumo zero non mi trova pienamente d’accordo: ci lamentiamo per la poca attrattività dei nostri laghi, ma non facciamo nulla per migliorare le strutture ricettive. Offrire un servizio maggiore è una cosa positiva, altrimenti i turisti non arrivano». •

1 2 3 4 5 6 >