«Sul Garda
gatti a rischio
sacrifici satanici»

Un gatto nero
Un gatto nero
18.03.2019

L'allarme degli animalisti: equinozio e plenilunio, i gatti rischiano di essere vittima di riti satanici. E il Garda è una delle zone più a rischio.

 

Lo sostiene l'Aidaa (Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente): il 20 marzo sarà l'equinozio di primavera, che coinciderà con la luna piena. «Da qualche giorno», scrivono in una nota, «sono aumentate le richieste sospette di adozione di di gatti neri da parte di persone che potrebbero essere emissari degli oltre ottanta gruppi esoterici e pseudo satanisti presenti in Italia dediti alla pratica delle messe nere e riti sacrificali».

cimiteri del Garda sarebbero alcuni dei luoghi nei quali si si consumerebbero questi riti. Gli altri indicati sono le valli piemontesi, la zona del lago di Bolsena,  Roma, la Valtellina o l'appennino reggiano e modenese.

Aidaa invita a valutare molto attentamente le richieste di adozione di gatti rossi e neri.