Sindaci bresciani:
tamponi a tutti
gratis o col ticket

05.06.2020

Tamponi gratuiti o a pagamento di un ticket sono quello che chiedono i sindaci di 65 Comuni della Provincia di Brescia in una lettera indirizzata al presidente della Regione Attilio Fontana e all’assessore al Welfare Giulio Gallera, al premier Giuseppe Conte al ministro della Salute Roberto Speranza, a quello degli Affari regionali Francesco Boccia e al presidente dell’Anci Antonio Decaro. Lo riporta il Giornale di Brescia. Secondo i sindaci infatti si tratta di una misura di prevenzione collettiva e sanità pubblica, che rientra quindi nei servizi essenziali di assistenza a carico del Sistema Sanitario Nazionale. «Per contrastare la diffusione del virus - hanno scritto - è ancora più necessario individuare le persone affette e positive mediante l’esecuzione del tampone e la ricerca dei contatti da sottoporre anch’essi a test virologico». Uno strumento importante anche per chi lavora nei «servizi pubblici essenziali» e per «tutte le categorie che svolgono lavori in condizioni di vicinanza stretta». Da qui la loro richiesta che «il diritto alla salute venga garantito anche dal tampone tramite il servizio sanitario gratis o dietro il pagamento di un ticket» e questo «anche quando l’esame sia conseguente all’autonoma scelta di cittadini di sottoporsi a test sierologico» poi risultato positivo,