L'Ops di Intesa.
Massiah: 'Iter
non scontato'

19.02.2020

L'offerta di scambio di Intesa su Ubi è arrivata "al termine della importante giornata in cui abbiamo presentato il nostro piano industriale, accolto dal mercato e da tutti gli stakeholder con grande consenso e apprezzamento". Ubi ha appreso la notizia da "un comunicato stampa" e l'operazione "non era concordata né a conoscenza del nostro consiglio di amministrazione e del nostro management", come "rappresentato" da Intesa. E' quanto scrive il ceo di Ubi, Victor Massiah,  in una lettera ai dipendenti.

"Prima di diventare progetto, dovrà passare attraverso un complesso, e per nulla scontato, iter autorizzativo delle autorità vigilanti e di approvazione da parte delle assemblee". Lo scrive  il ceo di Ubi, Victor Massiah, in una lettera ai dipendenti del gruppo.

"E' molto presto per trarre considerazioni, ma è importante sottolineare come questa operazione rappresenti, per il momento, solo una proposta".Scrive ancora il ceo di Ubi, Victor Massiah, nella lettera. "L'offerta - aggiunge - sarà, secondo dichiarato da Intesa Sanpaolo, depositata in Consob entro il 7 marzo prossimo. Prima dell'inizio del periodo di adesione, previsto entro fine giugno, il cda di Ubi dovrà esprimersi al riguardo, a valle di una adeguata istruttoria".