Commessi 2019

«Noi, due commessi felici
e vincenti. Così è bellissimo»

Massimo Gatti e Daniela Balotti: sono loro i «Commessi dell’anno» 2019 di Bresciaoggi
Massimo Gatti e Daniela Balotti: sono loro i «Commessi dell’anno» 2019 di Bresciaoggi
Irene Panighetti 13.12.2019

Il giorno dopo è ancora più bello: così è stato per Daniela Balotti, la commessa di Ecobrico di Sonico che mercoledì sera è stata incoronata regina del contest di Bresciaoggi. Durante la serata infatti c’era ancora attesa per il verdetto finale, che non era stato svelato prima, e quindi quei minuti sono stati vissuti anche con un filo di brivido. Ma poi, una volta scesa la tensione, si sono tutti lasciati andare durante il brindisi collettivo: «Proprio non me lo aspettavo – ha spiegato Daniela Balotti –; ero convinta che vincesse Onorina Formenti, perché era sempre stata in testa; ma poi mano a mano che la classifica veniva illustrata la mia speranza è cresciuta sempre di più e alla fine sono stata davvero io prima! Ho fatto fatica a crederci, io in prima persona ho acquistato venti copie di Bresciaoggi quando è uscito il tagliando da cinquanta e altrettante quando è uscito quello da cento. Tutto il resto lo hanno fatto clienti, amici, familiari». Però per scaramanzia un po’ ha voluto crederci sin da subito: «Il primo di ottobre ho comprato un paio di stivaletti con i brillantini dicendo alle mie sorelle: questi li metto il giorno della vittoria e infatti fino a mercoledì non li avevo ancora indossati!».

PASSATA LA SERATA di emozioni, ieri mattina, al lavoro, Daniela Balotti ha vissuto un’altra festa con «tutti i clienti che in questi mesi mi hanno sostenuta ma anche con i colleghi, che mi hanno fatto una coppa e un cartellone sul quale tutti hanno scritto i loro messaggi di affetto. È stato un continuo scambio di abbracci e sorrisi che continuerà anche alla cena di Natale della catena Ecobrico e dove il direttore mi ha già annunciato un’accoglienza speciale». Insomma, davvero momenti molto emozionanti per Daniela Balotti che ricorderà per sempre queste settimane e questi giorni, durante i quali la vetrina è stata davvero tutta per lei e per il suo sorriso.

UN PO’ DIVERSA la giornata di Massimo Gatti, il «Commesso dell’anno» che lavora a Salmoiraghi e Viganò di Elnòs: un po’ perché il suo posto di lavoro è in un centro commerciale che non è non è certo un ambiente rilassante come invece lo è stato il Museo MilleMiglia dove è stato incoronato mercoledì. Ma la differenza con Daniela Balotti rappresenta anche il modo diverso in cui il contest è stato vissuto da donne e uomini, come confermato dai numeri: le prime sono state 153, i secondi 52 e, a parità di classifica, i risultati femminili sono stati il triplo rispetto quelli maschili. «Le donne forse hanno la competizione nel sangue – sorride Massimo Gatti – hanno portato numeri incredibili...Ho dei parenti in che abitano in Valcamonica che mi hanno detto che le copie di Bresciaoggi sono andate letteralmente a ruba anche nei bar». Tuttavia anche Gatti ha incassato un bel gruzzoletto «per il quale ringrazio i miei genitori, Marco e Valeria, mio zio Leonardo e la mia fidanzata Elena: loro sono stati i primi a crederci e ad impegnarsi, ma poi anche gli amici si sono attivati. Clienti un po’ meno ma colleghi e direzione si sono spesi per me, capendo che sarebbe stata un’affermazione di tutto il team». Per Daniela Balotti e Massimo Gatti la gara è stata ovviamente un’attestazione di affetto, ma anche per gli altri concorrenti, molti dei quali hanno festeggiato ieri sul lavoro. Forse è per questa massiccia dose di autostima che entrambi sono pronti a rifarlo: «Da domani», conferma la regina; «magari il prossimo anno: stato faticoso e adesso c’è già il grande sforzo del lavoro sotto Natale», frena il re. Che intanto però può già celebrare una bella prima festa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA