Commessi 2019

Tutti carichi per i
«Commessi dell’anno»

25.11.2019

Carichi, carichissimi, pronti a sparare le ultime cartucce: oggi e altre otto volte. Nove tagliandi che possono proiettare nello spazio, pardon al vertice delle classifiche: è quello che aspetta nei prossimi giorni i protagonisti dei «Commessi dell’anno», ormai lanciatissimi nella volata finale che porterà al traguardo. Nell’edizione di ieri è stato pubblicato il calendario di cosa aspetta i nostri lettori in questi ultimi giorni di contest: una «road map» che indicava con precisione quando e quale valore avranno i prossimi tagliandi in uscita, quando usciranno le classifiche e alcune novità regolamentari introdotte recentemente e che guideranno gli ultimi giorni di questa appassionante avventura. QUESTA SETTIMANA il giorno clou sarà giovedì: alla vigilia di un giorno importantissimo per le attività dei commessi, ovvero il «Black Friday», ci sarà un giorno altrettanto importante come il nostro «Red Thursday», così l’abbiamo battezzato: il «giovedì rosso», rosso come il colore del tagliando da 50 punti che quel giorno i nostri lettori troveranno stampato in prima pagina, pronto per essere ritagliato e compilato. Quel giorno inoltre saranno pubblicate le classifiche settimanali (tagliandi entro domani alle 19 per il bonus da 500 punti) e quelle generali, che scatteranno una fotografia della situazione a pochissimi giorni dalla chiusura del voto. L’ultimo tagliano sarà infatti in edicola martedì 3 settembre: in quel giorno saranno pubblicate le classifiche assolute per l’ultima volta (non ci saranno le classifiche settimanali, né tantomeno il bonus) prima che scatti quello che sarà il «final countdown»: tutti i tagliandi che i nostri lettori avranno ancora in mano dovranno essere tassativamente consegnati entro le 19 di sabato 7 dicembre, per permettere i conteggi alla nostra redazione che poi con l’edizione di lunedì 9 dicembre pubblicherà i nomi dei commessi più votati, che saranno poi premiati in occasione di un evento speciale. IL PERCORSO è dunque tracciato, e non si può finire fuori strada. Bresciaoggi ha in ogni caso fornito al meglio ai suoi affezionati lettori tutte le indicazioni, e sarà pronto a farlo altre volte nei prossimi giorni per accompagnare al meglio tutti alla conclusione di questa bellissima avventura vissuata insieme. •