Commessi 2019

Per i «Commessi» un altro
impegno: la raccolta totale

I primi tagliandi da cento punti arrivati in redazione
I primi tagliandi da cento punti arrivati in redazione
05.12.2019

Sono ore febbrili per tutti i candidati dei «Commessi dell’anno». Se da un lato si è conclusa l’opera di raccolta tagliandi in edicola, con l’ultimo ticket pubblicato ieri, adesso c’è un’altra operazione da fare, ovvero la cernita di tutti i tagliandi ancora a disposizione tra amici, parenti, conoscenti, sostenitori, tifosi e appassionati. Tutte queste persone stanno recapitando ai propri beniamini tutti i tagliandi che sono riusciti a raccogliere: arrivano voci di via vai incessanti dai negozi dove il lavoro dei nostri commessi viene interrotto da chi consegna le buste con i preziosi coupon. «Mi scusi, avrei da lasciare queste schede, spero siano sufficienti...», dicono gli amici entrando nelle attività commerciali dove vogliono lasciare il prezioso raccolto. E mentre procede questa lunga trafila, si cominciano anche a fare i conti: «Basteranno tutti questi tagliandi per centrare il mio obiettivo?», si chiedono un po’ tutti. Ancora questo non è possibile saperlo; tutti però devono restare tranquilli: hanno fatto già tantissimo per essere arrivati fino a questo punto, sono stati bravissimi e per i migliori dieci commessi e dieci commesse, va ricordato, ci sarà il grande applauso in occasione della cerimonia di premiazione dell’11 dicembre. Ma a pensarci bene, in fondo, tutti i commessi possono considerarsi vincitori. • © RIPRODUZIONE RISERVATA