Commessi 2019

«Commessi dell’anno»,
via al countdown

03.12.2019

Nostalgia portami via. Ci mancano già i tagliandi dei «Commessi dell’anno»: oggi in prima pagina c’è l’ultimo, quello da cento punti, il «botto» finale, quello per cui tutti quanti sono letteralmente impazziti. E da domani, stop, finita: niente più tagliandi. E così quello che è stato il passatempo preferito dai bresciani nelle ultime settimane si va a spegnere, sparando oggi gli ultimi fuochi d’artificio. Non si spegne però ancora del tutto l’energia sprigionata dal nostro contest: la redazione si prepara ad accogliere una vera e propria invasione di tagliandi in questi giorni visto che, lo possiamo dire, il coupon da 100 punti è stato un «crack» in tutte le edicole della provincia. NEL FRATTEMPO ci si può fare un’idea di che cosa ci si può aspettare nei prossimi giorni ovvero quando suonerà il campanello dell’ultima scadenza, ovvero le 19 di sabato prossimo 7 dicembre: il termine ultimo per la consegna dei tagliandi a Bresciaoggi. Oltre non si può andare: la nostra redazione ha bisogno di un attimo tempo per i conteggi in maniera da poter pubblicare lunedì l’elenco dei più votati della classifica maschile e di quella femminile: e come tutti ormai sanno, i migliori 10 di entrambe le graduatorie saranno premiati in una cerimonia speciale mercoledì 11 dicembre alle 19.30 al Museo Mille Miglia a Sant’Eufemia a Brescia. Per il momento le graduatorie parlano chiaro e ancora una volta tocca sottolineare come i dominatori del contest siano ancora loro: Onorina Formenti (Vestigia di Toscolano Maderno) e Massimo Zito (Pecora Nera di Botticino) piantano un’altra volta la propria bandiera e si confermano al comando. Un dominio meritato, un primato di assoluto spessore visto che i due marciano in vetta dall’inizio e, fatta eccezione per una piccolissima parentesi, sono stati sempre loro a dettare il passo tenendo, almeno fin qui, alle spalle tutti i rivali. Assalti respinti: potrebbe però il tagliando da 100 punti regalare il ribaltone? Di certo tutti si sono attrezzati in maniera di provare ad arrivare il più in alto possibile. RESTA IL FATTO che il grosso ormai è stato fatto: e bravi sono stati tutti coloro che hanno prenotato in tempo le copie desiderate dal proprio edicolante di fiducia. E se qualcuno si fosse accorto che forse manca qualcosa? Beh, c’è ancora qualche ora per setacciare le edicole più vicine (ma anche, al limite, anche quelle lontane) per vedere se c’è ancora qualche tagliando in giro da recuperare. Ma il tempo ormai stringe, praticamente è scaduto: almeno per quello che riguarda questa fase. E dunque ora non resta che raccogliere i tagliandi, metterli insieme e portarli (meglio scegliere la modalità «consegna diretta» per avere la certezza di rispettare i termini temporali) alla redazione di Bresciaoggi in via Eritrea 20. E poi attendere: ancora qualche giorno e si conosceranno i nomi dei «Commessi dell’anno». •