Commessi 2019

«Commessi dell'anno»,
emozione infinita

10.12.2019

Domani sera il dado sarà tratto. Domani sera, a tre mesi dall'inizio del contest, si saprà chi saranno i «Commessi dell'anno»: ancora poche ore dunque e l'attesa degli appassionati sarà ripagata. Soprattutto l'attesa dei protagonisti che hanno guadagnato la finale: Daniela Balotti, Gabriella Bergomi, Sabrina Bertasi, Antonella Bonali, Grazia Bonometti, Romina Cantoni, Chiara Del Pozzo, Onorina Formenti, Simona Orizio e Simonetta Zanetti sono le top in ambito femminile; mentre Luca Franzoni, Massimo Gatti, Claudio Garattini, Lucio Gnani, Emanuele Prandini, Pierpaolo Ussoli, Stefano Vitale, Cristian Zaina, Massimo Zito e Samuele Zenari rappresentano i più votati in campo maschile. Elenacati in rigoroso ordine alfabetico, come nella tabella qui a fianco: ordine alfabetico quindi, e non di piazzamento finale. Soltanto domani sera saranno svelate le posizioni che ciascuno occupa nella classifica, insieme al bottino di punti ottenuto da ciascuno. E se i più votati saranno i nostri «Commessi dell'anno» per il 2019, l'applauso sarà davvero per tutti: tutti hanno contribuito al successo dell'iniziativa, tutti ci hanno dato dentro nella raccolta radunando il maggior numero di persone possibile, per tutti l'entusiasmo è stato davvero tantissimo.ENTUSIASMO ed emozione: i due sentimenti prevalenti nei nostri commessi. Un'emozione che adesso continua e che si sta anche trasformando in impazienza: come andrà a finire domani? Di certo, ovviamente, si conoscono i nomi di quelli che sono stati i più votati: ora bisogna conoscere i loro piazzamenti. Qualcuno ha cercato di ottenere un piccolo spoiler da noi: niente da fare. Silenzio totale. Ma basta aspettare ancora poco, domani sera all'ora di cena, tutti avranno ricevuto il riconoscimento e soprattutto ci sarà stata la proclamazione dei due vincitori. E così a quel punto ci sarà soltanto spazio per la gioia dei nostri commessi e anche la nostra, per aver contribuito a creare un movimento davvero di successo in tutta la provincia. Ma noi ci abbiamo messo soltanto le idee e la carta: il resto è stato tutta opera dei commessi, e domani sera per una volta saranno loro i «gioielli» che saranno in vetrina. © RIPRODUZIONE RISERVATA